Salta al contenuto principale

Air spa, Dalmonego in pensione 

Nuovo direttore Devis Paternoster

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi
Il presidente di Air spa, Luigi Chini, ha presentato al consiglio di amministrazione il nuovo direttore che subentra all’ingegner Luigi Dalmonego (nella foto), congedatosi lo scorso 31 dicembre dopo trent’anni di dirigenza dell’azienda per godersi la sua meritata pensione. Il nuovo direttore è Devis Paternoster, già dipendente di Air che ha affiancato l’ingegner Dalmonego negli ultimi mesi. 
«La scelta di affidare la direzione di Air a Devis Paternoster - spiega Chini - è stata adottata fin dall’estate scorsa e condivisa tra il cda e l’assemblea degli azionisti (i sindaci di Mezzolombardo Mezzocorona e S. Michele, ndr). Questa scelta è stata pensata e voluta nel segno della continuità e della valorizzazione delle risorse interne di Air; Paternoster ha da sempre ricoperto in azienda un ruolo importante e conosce perfettamente la società, per cui lo riteniamo la persona più idonea per affrontare il prossimo futuro che vedrà Air impegnata nel processo di riorganizzazione a seguito dell’allargamento dell’ambito operativo ai nuovi comuni della Comunità Rotaliana Koenigsberg».
Parole di ringraziamento sono state espresse all’ingegner Dalmonego dall’intero cda di Air: Luigi Dalmonego fu assunto in Asmea, l’azienda di Mezzolombardo per i servizi municipalizzati di acqua e gas, in qualità di direttore nel 1986. Dopo aver frequentato il liceo scientifico Galilei di Trento, Dalmonego si laureò all’Università di Pavia e acquisì un ricco bagaglio di esperienza in elettrotecnica lavorando per varie aziende della Lombardia. Il primo gennaio 1998 Asmea inglobava le aziende elettriche comunali di Mezzocorona e San Michele dando vita ad Air consorzio; si deve soprattutto a Dalmonego la capacità e l’inventiva profusa nell’organizzare Air con l’acquisizione di dieci nuovi dipendenti e con l’accorpamento delle reti elettriche e dell’acqua potabile. Nel 2003, seguendo le direttive europee, Air fu costretta a trasformarsi in spa scorporando l’attività commerciale per non perdere la concessione gas. Il resto è storia dei giorni nostri, con l’ultimo tassello del mosaico Air che si è aggiunto con l’approvvigionamento dell’acqua potabile a tutti i comuni della Comunità Rotaliana Königsberg. In trent’anni l’ingegner Dalmonego è passato dalla direzione di una piccola azienda comunale ad una multiutility, valorizzando il patrimonio di Air.
«A Luigi Dalmonego va Il sentito ringraziamento mio e di tutto il cda per la professionalità, la sua costante collaborazione e l’attaccamento all’azienda. Ho conosciuto veramente poche persone così legate alla società per cui lavorano - chiosa il presidente - e Luigi Dalmonego la viveva giornalmente come fosse la sua azienda; per lui non era solo un posto di lavoro ma molto di più: Air è stata la sua vita».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy