Salta al contenuto principale

“Il Tamburo Ritrovato” incanta

uno spettacolo da tutto esaurito

Tesero, Banda e Filo insieme e ora è anche un dvd

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 31 secondi

Inizio d’anno a rullo di tamburi quello andato in scena al PalaFiemme di Cavalese davanti al pubblico delle grandi occasioni. Stiamo parlando dell’ultima rappresentazione dell’opera musicale “Il Tamburo Ritrovato”, riproposta a grande richiesta dopo lo straordinario successo del luglio 2016 e l’ “anteprima” presso il prestigioso Auditorium Santa Chiara di Trento del 26 dicembre scorso. Si tratta del primo musical per orchestra di fiati amatoriale prodotto e portato in scena in Italia, un’opera musicale e teatrale che rievoca un’epoca storica cruciale per la Magnifica Comunità di Fiemme, che fra 1796 e 1813 subiva le minacciose incursioni dell’esercito napoleonico e di quello bavarese suo alleato. Un evento-spettacolo ideato e promosso dalla Banda Sociale “Erminio Deflorian” di Tesero nel quadro della nutrita serie di iniziative ed eventi per celebrare il proprio Bicentenario di fondazione, con la fondamentale collaborazione della Filodrammatica “Lucio Deflorian”, coro misto formato da componenti delle realtà canore di Tesero e della Val di Fiemme e non solo. Sono stati coinvolti circa 200 interpreti fra bandisti, coristi, attori-solisti, comparse e collaboratori tecnici e il prodotto dei loro sforzi rappresenta un fulgido e virtuso esempio delle potenzialità e dei talenti del volontariato culturale di Fiemme. Grazie alla collaborazione di Dolomiti Tv il musical è ora fruibile anche in DVD, imponendosi così come una delle iniziative culturali di maggior spicco e di maggior successo mai realizzato in valle. Con la riproposizione delle repliche si è così chiuso un ambizioso progetto, iniziato nel gennaio 2015, che ha richiesto complessivamente due anni di duro lavoro. Gli oltre 200 collaboratori che hanno messo a disposizione passione, talento e tempo hanno dato lustro al loro territorio e l’entusiasmo del pubblico, che ha chiesto a gran voce la replica ed è accorso numeroso agli eventi di inizio anno, ne è stato il compenso più grande. Motivo di orgoglio per tutta la val di Fiemme.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?