Salta al contenuto principale

Passo Sella, niente più limitazioni

ad auto e moto, ma aumentano

le corse del trasporto pubblico

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Una corsa ogni ora dalle 8.30 alle 17.30 sul Passo Sella. Una convenzione tra le Province autonome di Trento e Bolzano permetterà il potenziamento dei servizi di mobilità estiva sul Passo Sella. L’iniziativa, adottata con una delibera dalla Giunta provinciale di Trento, fa seguito alla decisione dei mesi scorsi con la precisazione che nel 2019 non vi saranno limitazioni al traffico privato.

«Proprio ieri abbiamo concordato con il collega Alfreider di posizionare in modo stabile, a partire già da quest’anno 24 telecamere fisse per monitorare i flussi veicolari privati, in quanto solo con questi dati saremo in grado di valutare un piano pluriennale di regolazione del traffico», afferma in una nota l’assessore provinciale al turismo, Roberto Failoni.

Dal 23 giugno al 19 settembre le corse autobus saranno garantite da Sad, la società di trasporto altoatesina, in prosecuzione di quelle provenienti dalla Val Gardena. Sulla tratta Canazei-Passo Sella e Passo Pordoi-Passo Sella sono riconosciute le carte turistiche «Panoramapass» e «Guest Card». A titolo di compartecipazione alla spesa derivante dal prolungamento della linea «Passo Sella-Canazei», la Provincia di Trento verserà alla Sad poco più di 55.000 euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy