Salta al contenuto principale

Acqua, rifiuti, energia

«Promossi a pieni voti»

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

Ledro è un Comune virtuoso «in tema di efficienza ambientale, prevenzione di potenziali fonti di inquinamento e ricerca di un miglioramento continuo». Lo chiarisce l'amministrazione municipale in una nota: «La certificazione Emas - prosegue il comunicato - si basa sulle indicazioni della normativa Iso 14001 ed è sottoposta a verifiche periodiche da parte di un ente terzo». La registrazione Emas (Eco-management and audit scheme) mira a promuovere il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali.
Come noto il Comune «gestisce e valuta tramite il proprio Sistema di gestione ambientale vari aspetti - spiega il sindaco Renato Girardi - tra i quali acqua (qualità e monitoraggio delle acque), energia (energia elettrica prodotta e consumata, illuminazione pubblica), rifiuti (monitoraggio dell'andamento della raccolta differenziata), suolo (malghe e pascoli, gestione patrimonio forestale) e acquisti di prodotti e servizi. Temi che abbiamo voluto sottoporre a verifica di qualità e devo dire che lusinghiere sono le valutazioni di merito. Siamo soddisfatti di questa scelta che da un lato premia il lavoro fatto in questi anni dal Comune di Ledro e dall'altro garantisce dirette ricadute sui nostri concittadini in tema di difesa ambientale e quindi qualità della vita ma anche di contenimento dei costi dei servizi».
Ed ecco in dettaglio le valutazioni Emas per Ledro: «Acqua, l'amministrazione si impegna costantemente per migliorare la qualità delle acque, nella ricerca e nella gestione di perdite. Attualmente i consumi di acqua totali pro capite sono di 263 litri all'anno mentre i consumi domestici pro capite sono di 169 litri anno. Rifiuti, grazie all'incremento dell'efficienza della raccolta e agli sforzi economici messi in campo dal Comune e dalla Comunità di Valle si è assistito a un incremento della raccolta differenziata. Oggi la quota è del 57%. Suolo, Ledro è proprietario di 18 malghe e si è dotato di un Piano malghe per migliorare la gestione di pascoli stabili e a potenziare le verifiche del carico di bestiame al pascolo. L'amministrazione prosegue con il progetto inerente al trasferimento dei liquami, intervenendo a sostegno degli allevatori facendosi carico dei costi di traporto. L'obiettivo resta quello di ridurre l'impatto sui prati, gli effetti di eutrofizzazione delle acque e tutelare il lago. Energia, grazie al fotovoltaico installato su immobili comunali, alla centrale idroelettrica in Concei e al micro impianto a Croina (in funzione dal 2018) Ledro ha incrementato del 40% in 4 anni la produzione di energia da fonti rinnovabili. Si è passati da 1,76 Gigawattora del 2015 ai 2,48 GWh dello scorso anno».
«Nel 2019 - spiega l'assessora Maria Teresa Toniatti - abbiamo cercato di aiutare le famiglie abbassando le tariffe delle utenze domestiche di acquedotto, fognatura e Tari. Per quanto riguarda l'Imis è vero che la giunta ha istituito la tariffa per i fabbricati agricoli ma di fatto questa tariffa è invariata dal 2016».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy