Salta al contenuto principale

Tenno, una "briscolata"

per Alba Chiara Baroni

Duecento euro dal torneo dedicato alla giovane di Tenno, destinati ai progetti contro la violenza di genere

Chiudi

I genitori di Alba Chiara con i vincitori del torneo di briscola a lei dedicato

Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 8 secondi

Sabato, al bar «Panorama» di Tenno, si è tenuto il primo torneo di briscola in ricordo di Alba Chiara Baroni, la 22enne tennese vittima l’anno scorso di femminicidio.
L’evento è stato organizzato dai genitori Loredana e Massimo per raccogliere fondi da utilizzare all’interno del «Progetto Alba Chiara», nato durante i mesi primaverili grazie al supporto della onlus «Amici di Famiglia», in collaborazione con l’associazione roveretana «Famiglia Materna», in prima linea per estinguere quel cancro sociale che è la violenza di genere. Le sedici coppie partecipanti hanno donato più della quota d’iscrizione, dando più di duecento euro al progetto.
«Siamo molto grati a tutti i partecipanti - fa sapere papà Massimo - vorrei sottolineare la bellezza dell’atmosfera che si è creata durante il torneo. Alcuni degli iscritti non avevano mai giocato a briscola ma desideravano esserci per ricordare nostra figlia, come i ragazzi della squadra di “Hockey su prato” in cui è cresciuta. È stato un modo per ritrovarci, ricordare e creare nuovi momenti dedicati ad Alba».
A trionfare la coppia femminile composta da Laura Risatti e Alessia Galas che, battuti Mariella e Ruggero Bonomi, hanno ricevuto in premio la copia di due quadri dipinti in acquerello da Alba Chiara. Il 15 settembre, durante la giornata porte aperte alla «Famiglia Materna», saranno esposti i dipinti realizzati dalla ragazza, mostra che a ottobre sarà poi allestita a Laives.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?