Salta al contenuto principale

Fiamme nell'Alto Garda, 

danni per oltre 10mila euro

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

TORBOLE - Principio d’incendio di una canna fumaria in via Strada Granda a Torbole sul Garda ( in foto , Foto Shop Professional). L’allarme è scattato poco dopo le 15 di ieri pomeriggio e sul posto sono arrivati l’autobotte e un altro mezzo con otto volontari del corpo dei vigili del fuoco di Riva del Garda. Per fortuna si è trattato solo di molto fumo creatosi probabilmente per il camino non pulito a dovere. In ogni modo i pompieri hanno provveduto a bagnare la canna fumaria e a tenere tutto sotto controllo. L’autoscala, chiamata dalla caserma di Arco, è rientrata senza dover giungere sul posto. I vigili del fuoco sono rimasti alla casa in via Strada Granda per quasi tre ore fino a bonifica completata.

PIETRAMURATA - Più pesante, anche se non grave grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco, il bilancio dell’incendio di un tetto a Pietramurata avvenuto sabato sera. Sono stati valutati in circa diecimila euro i danni arrecati dalle fiamme. Sono bruciati sei metri quadrati di copertura. Ieri mattina verso le 8.30 il comandante dei pompieri di Dro, Luca Sartorelli, e alcuni colleghi si sono recati all’abitazione di Giovanni Trentini in via Strada Nuova per verificare la situazione.

I pannelli fotovoltaici per fortuna non sono stati toccati dalle fiamme. Il sottotetto è disabitato e si presuppone che l’incendio abbia preso corpo da una scintilla che dalla canna fumaria avrebbe raggiunto i quindici quintali di legna accatastati nel solaio, facendo bruciare inizialmente materiale polveroso e minuto per poi ingrandirsi. Una parte della legna ha preso fuoco e l’altra, circa 5 o 6 quintali, è stata tolta dai vigili del fuoco con un passamano per liberare il sottotetto. Due travetti di legno ghermiti dalle fiamme sono stati spenti, tolti e sostituiti provvisoriamente.

La parte rimasta priva di tetto è stata coperta da un telo di nylon. La trave principale per fortuna è stata solo lievemente intaccata. Hanno lavorato sul posto 15 volontari di Dro e 10 di Arco, cinque mezzi e all’inizio sono arrivati anche i colleghi da Trento con l’autoscala. Il rapido intervento dei volontari ha permesso di contenere i danni.
In serata la famiglia Trentini (al primo piano abita anche il figlio con la moglie e due bambini), ha potuto far rientro nell’abitazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy