Salta al contenuto principale

I cinghiali devastano

il parco delle Busatte

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 33 secondi

Il parco delle Busatte è uno dei luoghi più noti e cari alla popolazione dell’Alto Garda. Immerso nel verde, possiede un notevole fascino turistico e paesaggistico ed è sempre molto frequentato. Nell’ultimo periodo però, a seguito di alcuni sopralluoghi, sono stati rilevati gravi danneggiamenti al manto erboso del parco.

A causare i solchi presenti nel terreno è stato con tutta probabilità il passaggio di uno o più branchi di cinghiali, animali dalle abitudini poco docili e assidui frequentatori della zona. Appresa la notizia, i consiglieri del gruppo «Partecipiamo per Nago-Torbole» hanno avanzato un’interrogazione a riguardo, sottolineando «l’importanza strategica della salvaguardia delle proprietà comunali, dato che la presenza dei cinghiali in sito è stata più volte segnalata e considerando che la sicurezza e la fruizione dei luoghi non appaiono assicurate».

«Da tempo ci stiamo occupando di questo fenomeno - commenta Gianni Morandi, sindaco di Nago-Torbole - prima attraverso il supporto della Forestale e ora grazie all’aiuto dei cacciatori locali».

I cinghiali sono soliti aggirarsi nei boschi di notte ed è loro consuetudine riposare all’interno delle buche che creano scavando con muso e zoccoli. Tali fosse, specialmente in inverno, vengono utilizzate come depositi di cibo e il parco delle Busatte rappresenta un luogo prediletto, come testimoniano le fotografie scattate durante l’accertamento. Gli altri gruppi di minoranza hanno appoggiato l’interrogazione promossa dai consiglieri di «Partecipiamo», premendo sulla necessaria mappatura della presenza di questi mammiferi.

«Li stiamo selezionando - aggiunge Morandi - sono animali che proliferano in maniera esponenziale e stanno provocando parecchi danni. Abbiamo deciso di affrontare il problema in sede provinciale, sollecitando le istituzioni e gli organi coinvolti. Questo argomento non è stato sottovalutato, stiamo cercando di mantenere la situazione sotto controllo».

La Forestale è dunque in prima linea e si sta occupando del censimento dei cinghiali sul territorio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?