Salta al contenuto principale

Lavori pesanti, ricerca indica

molte criticità in Alto Adige

Chiudi

Imprese, lavoratori, cantiere

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Vibrazioni da macchinari, inquinamento acustico, temperature troppo alte o troppo basse, respirazione di fumi, vapori o polveri: in Alto Adige i carichi fisici dell’ambiente di lavoro non sono pochi.

«Nel confronto europeo l’Alto Adige primeggia nelle graduatorie addirittura in 5 fattori di carico su 7», dice il ricercatore Ipl Tobias Hoelbling presentando un’indagine sullo sforzo ed i rischi fisici nel lavoro.

L’Alto Adige nel gruppo di confronto è il primo in classifica per il sollevamento di pesi nonché i movimenti ripetitivi di braccia o mani, superando anche la media dell’Ue.

«Quasi un occupato altoatesino ogni tre (32,9%) dichiara di sollevare o spostare carichi pesanti durante almeno un quarto dell’orario di lavoro», fa presente lo psicologo del lavoro Hoelbling.

I settori economici a elevato carico di lavoro fisico maggiormente interessati da condizioni gravose a livello fisico sono i trasporti e la logistica, l’agricoltura, il settore manifatturiero e soprattutto l’edilizia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?