Salta al contenuto principale

Itas Volley: Lorenzetti pensa

alla Coppa CEV in Turchia

«Ma prima c'è il test Modena»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

Ieri l’allenatore di Trentino Volley Angelo Lorenzetti ha incontrato i media locali presso la Sala Video Villotti Group della BLM Group Arena per presentare i prossimi importanti appuntamenti che attendono la squadra fra SuperLega e 2019 CEV Cup.

«La nostra priorità è quella di migliorare ed apprendere qualcosa di nuovo in ogni partita, ma è chiaro che in questo periodo ci sono incontri che offrono verdetti definitivi, come quelli col Galatasaray, mentre altri non lo faranno – ha spiegato - . Nell’approccio ai singoli match non ci sono grosse differenze però la gara d’andata con i turchi si giocherà appena due giorni dopo quella di Modena ed è ovvio che dovremo fare delle valutazioni in merito a come arrivare al meglio per quell’occasione anche se si tratta solo della prima parte di un confronto che si articola su due atti. Si lavora tutto l’anno per farsi trovare pronti a questi momenti; il rischio è di non avere la necessaria carica perché il percorso che ci ha portato sin qui è stato lungo e non sempre divertente. L’aspetto fisico richiede maggiore attenzione, ancora più di quello mentale, perché va rivalutato dopo ogni singola partita».

Per Lorenzetti «La squadra mi sembra in crescita dal punto di vista della condizione; abbiamo provato a impostare un lavoro specifico per ottenere dei progressi proprio in questa fase. Lisinac? Tutto procede secondo i piani, lo stiamo recuperando ma non vogliamo più rischiare come abbiamo fatto in passato in funzione della Final Four di Coppa Italia. Tornerà in campo solo quando sarà di nuovo al massimo».

«Abbiamo ovviamente già iniziato a studiare gli avversari; il Galatasaray ha sicuramente nell’opposto estone Venno il proprio punto di forza – ha continuato Lorenzetti - . Non lo conosco bene, ma si tratta di un elemento molto talentuoso che, pur non essendo mai arrivato a livelli assoluti, ha mostrato grande potenza e qualità in tante occasioni ed in particolar modo nel doppio confronto di semifinale con il Kemerovo. Più in generale quella turca è una squadra completa, che può ruotare molti effettivi e che quindi arriverà pronta alle due partite. Per conquistare la 2019 CEV Cup dovremo solo pensare a vincere entrambe le gare, facendo tesoro dell’esperienza negativa vissuta due anni fa contro il Tours, dove forse affrontammo in maniera sbagliata l’incontro in Francia. La gara d’andata da sola non può dare certezze anche se viene vinta ma è ovvio che ottenere un buon risultato in quella potrebbe dare qualcosa di più per vivere correttamente la successiva. Prima di quel match ci sarà però l’impegno con Modena, che è una squadra simile alla nostra, lo dicono anche gli indici di valutazioni sulla qualità del gioco. Con il ritorno di Christenson gli emiliani saranno ancora più competitivi. Le due partite già giocate contro in questa stagione ci hanno già detto che quella di Velasco è una formazione molto aggressiva, in grado di tenere in mano il pallino del gioco e che è migliorata molto nella gestione dell’attacco. Giocare al PalaPanini per noi sarà un bel banco di prova anche in vista delle sfide che ci attenderanno successivamente nei Play Off Scudetto».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy