Salta al contenuto principale

La Trentino Itas non si distrae

3-0 al Losanna, avanti in coppa

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

Il trionfo mondiale non ha distratto i giocatori della Trentino Itas, che al PalaTrento sono scesi in campo questa sera  per la gara di ritorno dei sedicesimi di finale di 2019 CEV Cup contro il Losanna.

La Trentino Volley ha chiuso il match senza sbavature, rifilando un secco 3-0 agli avversari e guadagnando così l’accesso agli ottavi.

25-22, 25-20, 25-17 i parziali dei tre set.


 

Dopo la vittoria al Mondiale per Club in Polonia, la Trentino Itas torna a disputare una partita ufficiale di fronte al proprio pubblico. E lo farà forte dello stigma iridato appena ottenuto (oggi alle 12.30 i campioni saranno festeggiati dalla città a Palazzo Geremia). Per i giocatori di Angelo Lorenzetti, stasera (ore 20.30 alla BLM Group Arena) ci sarà da portare a termine la missione già iniziata contro il Losanna UC nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di 2019 CEV Cup. Dopo la vittoria in Svizzera nella gara d’andata per 3-0, ai trentini basta conquistare due set per ottenere la qualificazione al turno successivo. Turno in cui la vincente affronterà l’Hypo Tirol AlpenVolleys Haching (Ger), ieri vittorioso 3-1 contro il Vojvodina Ns Seme Novi Sad (Srb).
Come è evidente, e specie di fronte al proprio pubblico che accorrerà per salutare i neo campioni del mondo, Giannelli e compagni cercheranno comunque di vincere per onorare l’alloro appena conquistato e per conservare l’imbattibilità casalinga stagionale (finora quattro vittorie su quattro incontri giocati).

Assicura Lorenzetti: «Il risultato della gara d’andata è stato molto positivo e promettente nell’ottica del passaggio del turno, ma il compito va completato in questa seconda sfida. Vogliamo la qualificazione e per farlo dovremo giocare con lo stesso stile che abbiamo dimostrato di avere due settimane fa in Svizzera. L’appuntamento va quindi interpretato con il giusto spirito, anche perché le insidie sono sempre dietro l’angolo, specialmente dopo un torneo dispendioso di energie come il Mondiale per Club disputato la scorsa settimana in Polonia».
Il tecnico marchigiano potrà contare su tutti gli effettivi a propria disposizione e deciderà solo questa mattina che tipo di formazione proporre in campo.

Dal canto suo, il Losanna giunge per la prima volta nella propria storia a Trento. E l’obiettivo non è dei più facili: gli elvetici per passare il turno devono infatti di ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata e non concedere più di un set ai padroni di casa. In quel caso, dunque, dovrebbe imporsi nel golden set. Tanto dovrà fare per strappare la qualificazione agli ottavi, unico risultato che le consentirebbe di proseguire la corsa in campo europeo dove nel recente passato ha centrato tale traguardo nell’edizione del 2016.
Lo stato di forma è però buono: dopo il match d’andata contro Trento, la squadra allenata dall’italiano Giaccardi nel campionato svizzero ha infatti raccolto solo vittorie: per 3-0 in casa con Lucerna e per 3-1 sul campo della seconda in classifica Schonewerd, affermazioni che le hanno consentito di risalire sino al terzo posto.
Per i trentini ci sarà da tenere conto anche del fatto che dopo due giorni dovranno tornare in campo in Superlega: domenica trasferta a Ravenna contro la Consar, dunque mercoledì il recupero casalingo contro Milano, infine la domenica successiva il big match contro Modena alla BLM Arena.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?