Salta al contenuto principale

Big match al Palatrento:

la Diatec sfida Civitanova

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
4 minuti 18 secondi

SuperLega UnipolSai 2017/18 in campo nel weekend per giocare il diciottesimo turno di regular season (il quinto del girone di ritorno).
La Diatec Trentino sarà nuovamente impegnata di fronte al proprio pubblico, protagonista del big match di giornata da disputare contro la Cucine Lube Civitanova. Al PalaTrento fischio d’inizio programmato per le ore 18 di domenica 14 gennaio 2018: diretta RAI Sport + HD e Radio Dolomiti.

QUI DIATEC TRENTINO.

Reduce da nove vittorie consecutive in campionato (miglior striscia delle ultime tre stagioni) e da una intera settimana di allenamenti senza impegni ufficiali (il match del diciassettesimo turno in casa di Castellana Grotte verrà recuperato mercoledì 24 gennaio a Bari), la formazione gialloblù affronta uno degli impegni più difficili ed attesi dell’intera stagione regolare con addosso la curiosità di misurare il proprio livello di competitività anche in vista dell’imminente Final Four di Coppa Italia. Il remake della Finale Scudetto 2017 dovrà però essere sostenuto senza una pedina importante come Daniele De Pandis, out per una lesione al menisco mediale del ginocchio destro. Al suo posto nel ruolo di libero di nuovo spazio a Matteo Chiappa, come era già successo nella sfida della domenica precedente con Ravenna.
«È ovvio che senza un giocatore come De Pandis avremo qualcosa in meno specialmente in ricezione e contro una formazione che ha nel servizio una delle sue peculiarità migliori, ma abbiamo piena fiducia in Chiappa – ha spiegato Angelo Lorenzetti - . Per Matteo è un’occasione significativa; deve viverla con addosso la massima tranquillità perché accanto ha compagni di squadra esperti e pronti ad aiutarlo. Per la nostra squadra la partita con la Lube è invece un momento di confronto importante, da sfruttare per crescere ed in cui trovare pronti quando l’avversario ci offrirà occasioni. Al di là del risultato, che è importantissimo, l’obiettivo è di giocare una partita lunga e restare il più possibile al livello di Civitanova».

Tutti gli altri dodici giocatori della rosa sono regolarmente a disposizione e perfezioneranno la preparazione alla partita nel corso degli ultimi due allenamenti prima del fischio d’inizio, in programma questo pomeriggio e domenica mattina al PalaTrento.

In questa circostanza Trentino Volley disputerà la 737^ gara ufficiale della sua storia (bilancio: 512 vittorie e 224 sconfitte), la 336^ assoluta al PalaTrento e andrà a caccia della 267^ affermazione casalinga di sempre. L’ultima sconfitta in campionato risale a due mesi fa: 15 novembre 2017, 0-3 a Perugia.

GLI AVVERSARI.

La Cucine Lube Civitanova si presenta al PalaTrento per la prima volta dopo la Finale Scudetto con il dubbio legato all’effettiva presenza in campo di Osmany Juantorena. Lo schiacciatore italo-cubano (il miglior per media ponderata della SuperLega), grande ex in campo assieme all’opposto Sokolov, è infatti dovuto uscire mercoledì sera durante il secondo set nel match casalingo vinto per 3-0 con Latina per un risentimento alla schiena ed il suo nome nello starting six non è così scontato. Eventualmente al suo posto l’allenatore Giampaolo Medei schiererà la diagonale Kovar-Sander, con quest’ultimo che proprio negli ultimi giorni ha dimostrato di aver superato l’infortunio che lo aveva condizionato durante il mese di dicembre. I marchigiani hanno stretta necessità dei tre punti in palio domenica per non perdere contatto con Perugia, che li ha scavalcati al primo posto proprio nell’ultimo turno del girone d’andata sottraendo loro il titolo di Campione d’inverno a causa del ko rimediato al tie break a Bari contro Castellana Grotte. Trento si troverà a fare i conti non solo con la squadra che sin qui ha realizzato più break point (443 in diciassette gare, stesso numero di Perugia) ma anche contro una formazione che ha nel muro (a segno 151 volte, secondo score del torneo) e nel servizio due armi affilatissime. Anche da questo punto di vista giocatori come Sokolov e Juantorena sono fra i più incisivi, senza dimenticare il grande apporto offerto dal centrale Cester e dal palleggiatore Christenson.

I PRECEDENTI.

Con cinquantasette incontri ufficiali già in archivio, la Cucine Lube Civitanova è la seconda Società più volte sfidata da Trentino Volley nelle sue diciotto stagioni di attività, preceduta solo da Modena (68). Il bilancio complessivo sorride ai colori gialloblù per 30-27, nonostante nell’anno solare 2017 i marchigiani si siano imposti ben sei volte in altrettante partite, violando fra l’altro anche il PalaTrento (per 3-2 il 4 maggio). L’impianto di via Fersina ha però spesso respinto l’assalto degli ospiti: in ventidue partite giocate, la Lube ha infatti vinto solo sette incontri in casa della Diatec Trentino e l’affermazione in gara 2 di Finale Scudetto 2017 è stata l’unica nei quattro precedenti più recenti. Il match giocato nel girone d’andata l’1 novembre scorso è stato invece nettamente ad appannaggio della Lube, che ha risolto la questione in tre set, con parziali di 25-22, 30-28, 29-27 e Sander mvp (17 punti col 58% a rete e due muri).

GLI ARBITRI.

Dirigeranno l’incontro Stefano Cesare (di Roma, di ruolo dal 1999 ed internazionale dal 2010) ed Alessandro Tanasi (di Siracusa, in Serie A dal 2002). I due fischietti sono alla prima partita congiunta in SuperLega UnipolSai 2017/18, la decima per Cesare (terza direzione stagionale rispetto a Trento, dopo lo 0-3 a Perugia ed il 3-2 a Vibo Valentia), la nona per Tanasi (ultimo precedente con la Diatec Trentino il 26 febbraio, successo per 3-0 a Monza).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?