Salta al contenuto principale

Diatec a caccia di tre punti d'oro

Dopo 5 vittorie c'è Sora

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 0 secondi

Nemmeno il tempo di aver messo a terra l'ultimo pallone della lunga gara di Vibo Valentia che la Diatec Trentino scende di nuovo in campo. Stasera sarà a Frosinone dove incontrerà il fanalino di coda della Superlega di volley, la Biosì Sora, per l'anticipo della 12ª giornata del campionato (Fischio d’inizio programmato per le ore 20.30: diretta su Radio Dolomiti e live streaming su Lega Volley Channel all’indirizzo www.elevensports.it/superlega). Proprio i laziali sono reduci dalla prima vittoria in campionato (venerdì sera a Bari contro la Bcc Castellana Grotte) e così hanno risollevato un morale che fino a qualche giorno fa era sotto i tacchi. Dal canto suo anche la Diatec Trentino ha comunque risollevato parecchio il suo morale. Dopo un avvio di campionato difficile e costellato di inattese sconfitte e prestazioni poco convincenti, ultimamente la truppa di Angelo Lorenzetti pare aver trovato un assetto e un'intesa molto più solidi e le cinque partite di fila vinte ne sono il risultato più tangibile. Come sempre, Lorenzetti dovrà scegliere due tra i tre schiacciatori Pippo Lanza, Nicholas Hoag e Uros Kovacevic ed uno tra gli opposti Renee Teppan e Luca Vettori. Stavolta però Lorenzetti dovrà anche riflettere riguardo al libero da schierare. 

«Obiettivamente - spiega però il tecnico Lorenzetti - avrei preferito giocare questo match nel weekend e non a pochi giorni di distanza da quello di Vibo Valentia. Abbiamo avuto tempi di recupero ridottissimi, dobbiamo valutare le condizioni di De Pandis (uscito dal campo domenica scorsa già nel corso del secondo set per un risentimento al ginocchio, ndr) e oltretutto ci troveremo di fronte ad una formazione come Sora che è in buon momento di forma ed è reduce dalla prima vittoria in campionato. I nostri avversari non hanno ottenuto per caso il successo venerdì sera a Bari, stanno giocando una buona pallavolo e sono in crescita. Si tratta quindi di un match delicato e difficile».
Determinato a conquistare la posta piena è il centrale australiano della Diatec Aidan Zingel: «Dopo la vittoria di domenica a Vibo, vogliamo continuare la nostra striscia positiva anche nel match di Frosinone contro la Bioxì Sora. Vincere in trasferta in SuperLega non è mai facile ma vogliamo i tre punti a tutti i costi per proseguire la nostra risalita in classifica». 

Il tecnico dei laziali Mario Barbiero è galvanizzato dalla recente vittoria contro Castellana Grotte: «Quel successo è stato il coronamento di una serie di partite giocate abbastanza bene. Aspettavamo la vittoria da tanto tempo ed è arrivata in una gara difficile, quindi il morale è abbastanza alto. Ora di fronte abbiamo Trento, una squadra di altissimo livello e qualità. Noi abbiamo tanta fame dunque affronteremo il match, oltre che con l'entusiasmo, con il massimo dell'attenzione, cercando di mettere in pratica quei meccanismi sui quali stiamo lavorando alacremente. Saremo agguerriti come in campo a Castellana, non molleremo mai e, grinta, aggressività, coraggio e spirito di sacrificio, saranno gli aggettivi che ci contraddistingueranno per la lotta fino all'ultima palla». 

Oltre all'anticipo tra Sora e Trento, oggi è anche in programma il recupero del 3° turno di andata tra la Bcc Castellana Grotte e la Calzedonia Verona. Il bilancio dei 4 precedenti pende dalla parte degli scaligeri, che si sono imposti in tre occasioni e hanno rimediato una sola sconfitta. Il passo falso nell'ultimo turno interno della BCC contro Sora, seppur al tie break e con 1 punto messo in cascina, ha dato la possibilità a una concorrente diretta di ridurre le distanze. La matricola vuole correre ai ripari ribaltando i pronostici contro il sestetto veneto, che domenica è stato capace di battere in 3 set contro la Revivre Milano di un ex illustre, l'allenatore Andrea Giani.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?