Salta al contenuto principale

Curling, storica impresa dell'Italia

Approda in semifinale agli Europei

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 36 secondi

L'impresa ora è realtà. Con la sesta vittoria in otto incontri disputati l'Italia maschile di curling raggiunge le semifinali degli Europei di Tallinn e domani si giocherà l'accesso alla finalissima della rassegna continentale. Il team tricolore formato da Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Fabio Ribotta (Sporting Club Pinerolo), Simone Gonin (Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (Aeronautica Militare) e Sebastiano Arman (Aeronautica Militare) non sbaglia nell'unica partita di giornata e con il 6-4 inflitto alla Polonia si guadagna un posto tra le prime quattro classificate del girone, addirittura con un turno di anticipo.

Il match di domattina contro la Russia, insieme agli altri incroci in contemporanea, servirà così solo a capire chi sarà la prossima avversaria degli azzurri: con Svezia e Scozia già qualificate al pari della nostra Nazionale, resta uno slot da assegnare a una tra Germania e Norvegia. Comunque vada, alle 18 l'Italia scenderà sul ghiaccio a caccia di una medaglia che manca dal 1979, quando, nell'edizione di Varese, la formazione tricolore si guadagnò uno storico bronzo. Intanto è già arrivata la qualificazione ai prossimi Mondiali - riservata alle prime sette squadre del girone - e il ritorno alle semifinali a quattro anni di distanza dall'ultima volta.

Dopo il terzo posto delle donne nella scorsa stagione a San Gallo, il gruppo azzurro guidato dagli allenatori Soren Gran e Violetta Caldart e sotto la supervisione del direttore tecnico azzurro Marco Mariani sogna dunque un altro podio indimenticabile. Anche oggi contro la Polonia Retornaz e compagni hanno dimostrato grande solidità nel non cedere alla rimonta avversaria nelle ultime battute di una gara che era sempre stata sin lì ben gestita dalla nostra Nazionale, scappata avanti 3-0 dopo due soli end e addirittura avanti 5-1 al sesto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?