Salta al contenuto principale

Ai Mondiali femminili di calcio

oggi è scontro diretto:

Italia-Cina si gioca alle 18

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 38 secondi

Il Mondiale di calkcio femminile, in corso in Francia, è pronto a dare i primi verdetti diretti. Il primo è stato ieri, con l’eliminazione delle brasiliane, eliminate ai supplementari dalla Francia che accede ai quarti di finale. Nel match valido per gli ottavi di finale della competizione, la squadra transalpina ha battuto il Brasile 2-1 dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sull’1-1 in virtù del gol della francese Gauvin e del pari della brasiliana Thaisa. Poi, nel supplementare, la rete della vittoria di Henry.

Oggi è il giorno delle azzurre, che devono affrontare la Cina, squadra sedicesima del ranking mondiale (l’Italia è quindicesima). E per le italiane c'è lo scoglio Lady Messi.

Un metro e 64 per 59 chili, caschetto di capelli neri e una tutina rossa che la fanno sembrare ancora più diabolica: Wang Shuang, centrocampista del Paris Saint-Germain e della Cina, che sfida domani l’Italia a Montpellier per negli ottavi dei Mondiali di calcio femminili, è un concentrato di energia. Si allena da 8 giorni, è tiratissima e, con le sue compagne, ha fatto il pieno di fiducia.

Ventiquattro anni, miglior giocatrice cinese del 2018, prima cinese a segnare un gol in Champions League, Wang spiega alla vigilia del match di essersi «allenata sempre, ma da qualche giorno ancora di più»: «in questi ultimi giorni - assicura - il mister Jia Xiuquan ha insistito sull’intensità. Ci ha ripetuto che dobbiamo avere più fiducia nella fase offensiva». È stato questo, finora, il tallone d’Achille delle «rose d’acciaio»: un solo gol all’attivo, anche se la difesa - che ne ha subito anch’essa uno soltanto - è apparsa blindata.

«Noi - ha spiegato Wang - abbiamo un modo di giocare veramente unico ma credo che finora ci sia mancato qualcosa per quanto riguarda il nostro atteggiamento, la mentalità. Il ct ci ha raccomandato di dare di più in fase offensiva».

A vederla scattare alle 4 del pomeriggio (oggi si giocherà alle 18) sul prato bollente dello stadio della Mosson, con 30 gradi, si capisce che non sta facendo pretattica. E poi, da giocatrice ormai «europea» sa bene che per vincere certe partite bisogna andare al di là dei propri limiti: «le squadre europee sono più fisiche - dice - hanno uno stile di gioco vario, ognuna è diversa dall’altra. Ma nel complesso, il calcio femminile europeo si è sviluppato moltissimo».

Visto l’insolito tempo a disposizione - oltre una settimana dallo 0-0 contro la Spagna, ultimo match del girone che le ha viste passare come terze - le giocatrici cinesi e il loro ct, l’ex pilastro della nazionale maschile Jia Xiuquan, hanno visto e rivisto i video delle azzurre: «l’Italia - spiega Lady Messi - - ha un’ottima difesa, la squadra è molto migliorata. Ricordo che qualche anno fa ci abbiamo giocato contro e sicuramente da allora ha fatto molti passi avanti, tutte sono migliorate. Le azzurre hanno uno stile unico in fase offensiva. Ma noi siamo allenatissime e abbiamo una gran voglia, ce la possiamo fare».

Si gioca alle ore 18, la partita sarà visibile in diretta tv su Sky Sport Mondiali e su Rai 1 in chiaro, ed in streaming su Sky Go e Rai Play. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy