Salta al contenuto principale

Addio alla Champions League

Inter e Napoli buttate fuiori

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

Salah interrompe il sogno del Napoli. Milik nel finale spreca occasione per pareggiare. A San Siro non basta Icardi, solo pari con PSV. Nerazzurri e partenopei scivolano in Europa League

Svanisce il sogno Champions per l'Inter che si risveglia in Europa League. Non basta il gol di Icardi in rimonta e non basta nemmeno il favore del Barcellona, che ferma il Tottenham: i nerazzurri fanno tutto da soli, fallendo l'unico obiettivo possibile cioè la vittoria contro il PSV Eindhoven. L'Inter va sotto di un gol, perde lucidità ma non il cuore. Ci pensa Icardi a rimettere momentaneamente le cose a posto e gli uomini di Spalletti sono qualificati per un quarto d'ora soltanto. Il gol del Tottenham gela San Siro e l'Inter non trova il raddoppio. L'allenatore tenta la carta di Keita e Lautaro Martinez ma il risultato resta inchiodato sull'1-1. Ed è questa la grande colpa dei nerazzurri, incapaci nel finale di assestare il colpo del ko. Per Spalletti era la partita più importante da quando è a Milano. Aspettative infrante in una serata decisamente amara.

Salah interrompe sogno Napoli, azzurri fuori  - Il Napoli esce dalla Champions e lo fa nel modo peggiore, penalizzato dalla differenza reti che qualifica il Liverpool a condanna gli azzurri. E' un finale incredibile per i partenopei, costretti a uscire con una sola sconfitta nel girone e assistere alla qualificazione dei Reds, battuti per ben tre volte nell'arco della prima fase della competizione. Il Napoli paga incredibilmente l'inutile gol del 3-1 messo a segno al San Paolo da Ben Nabhouane, nella gara vinta con la Stella Rossa. E' proprio quel gol che nel gioco della differenza reti dà la possibilità agli inglesi di qualificarsi grazie a una vittoria con il minimo scarto. Agli azzurri sarebbe bastato un solo gol per ottenere la qualificazione che sarebbe arrivata anche in caso di sconfitta con un solo gol di scarto, ma non con l'1-0 a favore del Liverpool. E all'ultimo istante di una gara intensissima e combattuta la palla del pareggio capita sui piedi di Milik la cui conclusione viene miracolosamente deviata da Alisson. E' l'ultimo atto, con gli azzurri costretti a 'retrocedere' in Europa League e con il Liverpool che si qualifica assieme al Psg vittorioso a Belgrado.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy