Salta al contenuto principale

Dolomiti Energia, serve una vittoria

con... Brindisi alla Coppa Italia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

La Dolomiti Energia Trentino domenica 13 gennaio alle 17.00 affronta alla BLM Group Arena di Trento l’Happy Casa Brindisi dell'ex Ricky Moraschini. Una vittoria è fondamentale per conquistare, dopo tre anni, le finali di Coppa Italia.

«Domenica vogliamo vincere, a maggior ragione di fronte al nostro pubblico - afferma Joao Beto Gomes -. So che la qualificazione alla Coppa Italia non dipende solo da noi, ma quello che possiamo e dobbiamo fare è chiudere bene la settimana di allenamento e poi dare il massimo in campo. Credo che questa squadra abbia grande potenziale: dobbiamo solo trovare il modo di scoprire la migliore versione possibile di noi stessi, partendo dalla nostra difesa e condividendo la palla in attacco. Io leader? Provo ad esserlo con l’esempio: non sono un giocatore che cerca lo spettacolo, che vuole riempire il tabellino delle statistiche o tornare a casa con il premio di MVP, voglio la vittoria della mia squadra e voglio fare il massimo per raggiungere quell’obiettivo giorno dopo giorno».

Per l’assistente allenatore Lele Molin «l’importanza della partita di domenica va al di là della qualificazione alla Coppa Italia: è un appuntamento che per noi sarebbe fantastico poter disputare, ma non ci dobbiamo dimenticare che un mese fa eravamo ultimi da soli in classifica, quindi poter arrivare al giro di boa della regular season con 7 vittorie è la nostra priorità, sarebbe davvero importante».

«Brindisi - continua l’esperto coach - è un’avversaria ostica, e per certi versi tutta da scoprire dopo l’innesto di Walker che cambia un po’ la conformazione del team: la certezza è che il roster dell’Happy Casa è composto da giocatori di esperienza, con stranieri di lunga militanza nel nostro campionato che possono fare la differenza in ogni partita».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?