Salta al contenuto principale

In duemila alla "30Trentina"

a sfidare le gazzelle africane

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 27 secondi

La 30 Trentina è pronta per vivere l’ottava edizione a suon di record. Domenica alle 10 da Levico Terme saranno ancora una volta poco meno di 2000 gli iscritti alla prova podistica di trenta chilometri disegnata attorno ai laghi di Levico e Caldonazzo che si concluderà nuovamente nella cittadina termale, nel verde di Parco Segantini.

Record dopo record, la prova allestita dall’ASD Non Solo Running con la preziosa collaborazione dello ZockGruppe si è imposta nel giro di pochi anni come una delle manifestazioni più gradite ai runner d’Italia, un affetto confermato anche in questo 2019 dopo che nell’edizione passata la gara valsuganotta si era aperta alle gazzelle africane. Così sarà anche domenica, specie al maschile, per la presenza tra gli altri dei due keniani Gideon Kurgat e Julius Rono, pronti a sfidare il padrone di casa Ousman Jaiteh, il valsuganotto di Gambia che è ormai un volto noto del podismo regionale e non solo. Al femminile gli occhi saranno soprattutto sulla vicentina Maurizia Cunico, già tre volte vincitrice de La 30 Trentina, compresa l’edizione del debutto del 2012 (poi prima anche nel 2015 e 2016).

L’ottava La 30 Trentina è stata presentata nel pomeriggio di ieri nella cornice della concessionaria Alpin di Ravina di Trento alla presenza - tra gli altri - dell’assessore provinciale Roberto Failoni, dei rappresentanti dei quattro comuni interessati al percorso - Levico Terme, Caldonazzo, Calceranica e Pergine Valsugana - del presidente di Fidal Trentino Fulvio Viesi, accolti dal comitato organizzatore guidato dal presidente Massimo Pegoretti.

Arrivato un saluto anche da parte di Yeman Crippa, da sempre vicino alla prova allestita dal suo tecnico e pronto a mettersi in gioco - senza gareggiare ma come volontario - anche in questa edizione, a pochi giorni dal decollo verso i Mondiali di Doha che scatteranno il 27 settembre prossimo.

Consolidato il fine settimana de La Trenta Trentina. Già nel pomeriggio di sabato inizieranno i primi eventi collaterali, con l’Happy Strongboy Perzen che nel primo pomeriggio coinvolgeranno gli under 12 nel centro di Pergine con giochi di abilità e coordinazione, mentre alle 18 a Levico Terme lo stesso Crippa sarà a disposizione degli appassionati per percorrere a blando ritmo i chilometri iniziali e finali della gara. Domenica quindi spazio alla competizione, anticipata alle 9:15 dalla “Camminata per la Vita” con incasso devoluto all’AIL da Pergine al Parco Segantini di Levico lungo gli ultimi chilometri del tracciato. Alle 10, dal viale delle Terme, il via della gara, lungo l’ormai noto tracciato che costeggerà prima il lago di Caldonazzo e quindi quello di Levico, per condurre i quasi duemila iscritti lungo il suggestivo sentiero dei pescatori che li accompagnerà verso il traguardo.

Ad accoglierli il consueto party a base di buon cibo e musica live - attesa l’esibizione del gruppo folk Die Schweinhaxen - che potrà godere appieno degli spazi concessi dal parco affacciato sul lago. Dopo la poderosa crescita delle passate edizioni, la novità del 2019 sarà la trasmissione di una sintesi di 30 minuti su RaiSport nei giorni successivi l’evento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy