Salta al contenuto principale

Corsa, Ginkgo Staffetten

pronti gli azzurrini di fondo

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 22 secondi

Si sta avvicinando la data dell’11 agosto, giorno in cui la Ginkgo Stafetten celebrerà la sua 7ª edizione a Castello di Fiemme.

È una gara a staffetta di 5 atleti, divertente e spettacolare, che terrà banco nel circondario di Castello di Fiemme con cinque frazioni, rispettivamente di 5.500 metri e 136 m. di dislivello, la seconda di 1900 m. e 34 m/dsl, la terza di 8.900 m. e 216 m/dsl, la quarta di 3.700 m. e 50 m/dsl ed infine la quinta, più impegnativa, di 10.250 m. e 310 m/dsl, quest’ultima accorciata quest’anno così da portare il totale a 30 km, una distanza che i partecipanti alla Ultra Ginkgo affronteranno nella sua totalità.

È ormai prassi che gli iscritti, non solo fiemmesi, attendano le ultime ore per dare la propria adesione, un po’ di tattica per non ‘svelare’ la forza della staffetta e soprattutto i nomi schierati nelle singole frazioni.
Hanno rotto gli indugi gli atleti della nazionale under 23 di fondo, pronti a lanciare la sfida con Michael Hellweger, Paolo Ventura, Giacomo Gabrielli, Simone Daprà ai quali si aggiunge Davide Comai, una gran parte del team che vinse lo scorso anno la classifica assoluta con i colori del Team Nones. Pronti a ribattere i “Masadini” che da anni trionfano nella gara mix. Quest’anno i Masadini si presentano al maschile col “capitano” Michele Vaia insieme a Francesco Mich e tre giovani promesse dell’atletica valligiana.

Per chi invece ama le sfide forti c’è la Ultra Ginkgo, 30 km affrontando in sequenza tutti e cinque i percorsi della staffetta. In questo caso l’iscrizione ammonta a 15 euro. Da lunedì 6 a mercoledì 8 c’è ancora una finestra per i ritardatari, con sovrattassa di 15 euro (sito www.gscastello.it).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?