Salta al contenuto principale

Paris Jackson, 21enne figlia di Michael

avrebbe tentato il suicidio

per il documentario «Leaving Neverland»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

Paris Jackson, 21 anni, figlia del defunto Michael Jackson, è stata ricoverata in un ospedale di Los Angeles dopo un presunto tentativo di suicidio. Le sue condizioni sono stabili. Lo riporta il sito Tmz citando fonti della famiglia e di polizia, anche se l’interessata ha negato su Twitter.

Il gesto sarebbe legato agli effetti del documentario «Leaving Neverland», in cui due uomini, Wade Robson e James Safechuck, accusano di essere stati molestati dalla star quando erano bambini. Paris Jackson, aspirante attrice e modella, aveva già provato a togliersi la vita nel 2013.

Sempre secondo quanto riferito da Tmz, la polizia e i soccorsi medici hanno ricevuto una chiamata intorno alle 7.30, proveniente dall’abitazione della ragazza a Los Angeles. Paris Jackson avrebbe tentato di uccidersi tagliandosi le vene.

Presentato in anteprima al Sundance Film Festival di quest’anno, il docufilm Leaving Neverland è prodotto e diretto dal regista britannico Dan Reed e si concentra sulle accuse di pedofilia nei confronti del «re del pop».

Leaving Neverland ha suscitato scalpore in tutto il mondo e varie conseguenze. Alcune emittenti radio in Canada e in Nuova Zelanda ad esempio hanno messo al bando la musica di Jackson, mentre i Simpson hanno ritirato dalla distribuzione un episodio iconico del cartone animato in cui il cantante dava la voce a un personaggio. Il marchio Louis Vuitton ha invece ritirato pezzi della collezione uomo autunno-inverno 2019 ispirati proprio a Michael Jackson, del quale quest’anno ricorre il decennale della morte. Intanto Leaving Neverland è diventato il terzo documentario più visto su Hbo. In Italia andrà in onda il 19 e il 20 marzo (due puntate per un totale di quattro ore) sul canale Nove.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy