Salta al contenuto principale

Cina, esplosione in miniera

15 morti e 18 dispersi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

È di 15 morti e di 18 dispersi il bilancio dell’esplosione di gas avvenuta oggi in una miniera di carbone a Chongqing, municipalità/provincia autonoma della Cina centro-meridionale, con due persone tratte in salvo.

È l’ultimo bollettino fornito dall’agenzia Nuova Cina dell’incidente accaduto alla Jinshangou Coal Mine della città di Laisu, nel distretto di Yongchuan, quando in uno dei pozzi con 35 minatori al lavoro s’è verificata la detonazione, legata con ogni probabilità all’accumulo di gas rilasciato dalle vene di carbone non trasportato via dai sistemi di ventilazione.

La municipalità di Chongqing ha ordinato ispezioni a tappeto sul rispetto delle misure di sicurezza bloccando la produzione in tutta la regione. Sono più di 200 i soccorritori, vigili del fuoco inclusi, impegnati nella ricerca dei minatori che mancano ancora all’appello. La Jinshangou Coal Mine ha una licenza per produrre 60.000 tonnellate di carbone annue.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?