Salta al contenuto principale

Elezioni Usa su Tinder

Sanders batte Hillary

Su Tinder il sondaggio dei candidati Repubblicani e Democratici

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Bernie Sanders e Ted Cruz campioni su Tinder. I rispettivi candidati per Democratici e Repubblicani sono infatti risultati i vincitori della campagna «Swipe the Vote» (striscia il voto) lanciata dalla app per gli appuntamenti online. Secondo Tinder, che appunto funziona «strisciando» a destra o a sinistra le foto sui profili degli utenti, Sanders ha battuto la sfidante Hillary Clinton con il 37,8% delle preferenze rispetto al 37,6.

Più ampio, invece, il margine di Ted Cruz rispetto a Donald Trump. Il senatore del Texas ha infatti battuto il magnate del mattone con 14,3 punti percentuali rispetto all’8,1%. In generale, tuttavia, su Tinder vincono i Democratici. «Swipe the Vote» continuerà anche nei prossimi mesi e Tinder ha fatto sapere che renderà noti ulteriori dati. L’app è stata lanciata nel 2012 e immediatamente è diventata tra le più usate soprattutto dai giovani per incontrare nuove persone. Funziona in 196 Paesi e ogni giorno registra 26 milioni di «match», ossia di accoppiate. Dall’anno in cui è stata lanciata i match hanno superato i 10 miliardi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy