Salta al contenuto principale

Suora francescana uccisa a coltellate in Brasile durante un tentativo di furto

La religiosa, 65 anni, operava in un centro per tossicodipendenti

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Suor Irma Odete Francisca, 65 anni, religiosa della congregazione delle Francescane di Siessen, è stata uccisa ieri, 24 luglio, al Centro di riabilitazione per tossicodipendenti «La Estrella» dell’opera «Fazenda da Esperanca» che si trova nella città di Guaratingueta, nello stato di Sao Paulo. A quanto l’agenzia vaticana Fides apprende dalla Pontificie Opere Missionarie in Brasile, la religiosa è stata uccisa da un uomo con otto coltellate alla schiena, durante un tentativo di furto.
La congregazione riferisce che l’omicidio è avvenuto la mattina del 24 luglio, quando un malvivente è penetrato nella casa della suore. Suor Irma Odete Francisca, che operava nel Centro da sei anni, è stata aggredita brutalmente e uccisa. Secondo la polizia locale, l’aggressore, con il volto coperto e scalzo, era entrato nel convento per rubare e ha intimato alle suore di consegnare denaro. Il Centro «La Estrella» di Guaratingueta ospita circa 350 tossicodipendenti, in via di disintossicazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy