Salta al contenuto principale

Gli austriaci vanno avanti:

passaporto a sudtirolesi e ladini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Nel 2019 Vienna intende discutere con Roma il disegno di legge per il doppio passaporto italo-austriaco per i sudtirolesi. L’introduzione avverrà solo d’intesa con l’Italia, ribadiscono fonti del governo austriaco.

Il gruppo interministeriale, che si occupa del doppio passaporto, si è riunito ieri a Vienna, mettendo a punto alcuni dettagli della bozza, elaborata in precedenza da un gruppo di esperti. Secondo il giornale Tiroler Tageszeitung, potranno fare domanda gli altoatesini che si sono dichiarati appartenenti al gruppo linguistico tedesco e ladino. I neo cittadini austriaci potranno votare alle europee e alle politiche. Se non hanno già un Comune di riferimento in Austria, potranno sceglierne uno.

Il prossimo passo sarà un’ulteriore seduta della commissione di esperti, che probabilmente si riunirà nel nuovo anno. Poi la bozza sarà illustrata a Roma. L’introduzione della cittadinanza per i sudtirolesi richiede la riforma di quattro leggi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?