Salta al contenuto principale

Rapine in maschera

a Venezia, 4 arresti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Un gruppo di quattro malviventi che aveva compiuto una serie di rapine a esercizi commerciali agendo con la maschera di 'Anonymous' sul volto, è stato smantellato dai carabinieri di Venezia che hanno eseguito un provvedimento restrittivo tra le province di Venezia e Treviso. I militari hanno notificato, all'alba, le misure di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del Tribunale di Pordenone, in accoglimento della richiesta della locale Procura, nei confronti di quattro giovani italiani, già con numerosi precedenti. In alcune occasioni le rapine erano particolarmente cruente. 

Indossando la maschera di Anonymous, i banditi minacciavano con una pistola i commercianti che venivano, talvolta, aggrediti violentemente. Alcuni degli indagati sono ritenuti responsabili anche di vari assalti ai danni di esercizi commerciali della terraferma veneziana tra la fine del 2016 e il primo semestre 2017.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?