Salta al contenuto principale

Spesa per vaccini sale: +36,6% 

Boom di richieste, 8 euro a persona

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Aumenta nel 2017 la spesa per i vaccini, per effetto della legge sull’obbligo. Secondo il rapporto sul consumo dei farmaci presentato oggi dall’Aifa rispetto al 2016 la crescita è del 36,6%.
In totale la spesa procapite per l’intera categoria terapeutica dei vaccini è di 8 euro (quella totale per i farmaci è 194,6 euro pro capite). Il vaccino tetravalente morbillo, rosolia, parotite e varicella è cresciuto come spesa dell’89,5%, mentre per l’esavalente la spesa è aumentata solo dell’1,7%.
Cala invece la spesa per il vaccino per l’Hpv, -21,2%.
La spesa procapite maggiore per i vaccini si è avuta in Veneto, provincia di Trento, Emilia Romagna, Puglia e Friuli Venezia Giulia, la minore in Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Umbria, Molise e Sardegna. «Gli effetti del decreto vaccini - scrive il Direttore Generale dell’Aifa Mario Melazzini nella presentazione del documento - che ha ampliato il numero delle vaccinazioni obbligatorie e ha introdotto il rispetto degli obblighi vaccinali come requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole nell’infanzia, sono riscontrabili nella crescita dell’uso e della spesa per i vaccini».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy