Salta al contenuto principale

Sale la disoccupazione giovanile

Ma in generale si lavora di più

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni a febbraio segna un aumento di 0,3 punti percentuali, passano al 32,8% dal 32,5% di gennaio. Lo comunica l’Istat.

A febbraio la stima degli occupati totali cresce dello 0,1%, ovvero di 19 mila unità su gennaio. L’Istat osserva anche «un significativo incremento congiunturale dei dipendenti a tempo indeterminato (+54 mila)» dopo 10 mesi consecutivi in calo.

Risultano poi in «lieve crescita» i dipendenti a termine (+4 mila), mentre continuano a diminuire gli indipendenti (-39 mila). Su base annua si conferma l’aumento degli occupati (+0,5%, +109 mila), ma in questo caso «la crescita si concentra esclusivamente tra i lavoratori a termine».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?