Salta al contenuto principale

Boom di vaccini per meningite

dopo 2 morti, nipotina e zio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

Ha fatto registrare una vera e propria adesione record - in 5 giorni 1100 persone vaccinate contro il meningococco - la campagna straordinaria scattata sull’isola d’Ischia dopo la morte per meningite di una bimba di un anno lo scorso 14 gennaio e il decesso il 24 febbraio dello zio della piccola, un uomo di 29 anni.

«L’elevatissimo numero di cittadini che ha aderito alla campagna vaccinale straordinaria - dice il direttore generale dell’ASL Napoli 2 Nord, Antonio d’Amore - ci conferma quanto questa misura, oltre che rispondere a valutazioni medico-scientifiche, faccia seguito ad un’esigenza fortemente sentita dalla popolazione. Ci rendiamo conto che la straordinarietà della campagna avviata in modo così repentino in favore di tutti i residenti a Ischia e la forte adesione dei cittadini stanno creando dei disagi a quanti desiderano vaccinarsi. Ce ne scusiamo e stiamo lavorando per risolvere tali problematiche».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy