Salta al contenuto principale

Tanta neve sul Trentino:

paesaggi da sogno

e temperature in picchiata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Un nubifragio durante la notte e all’alba di domenica ha colpito il Nord Italia. Ma se in valle si è trattato di pioggia abbondante, sopra i 2 mila metri è arrivata la neve. Con punte in abbassamento anche fino ai 1200 metri.

Il record al Passo dello Stelvio, dove ai 3174 metri del monte Livrio ne sono caduti in poco tempo 30 centimetri. La viabilità ovviamente è difficile ed è stato deciso di chiudere alcune strade. In Alto Adige già chiuso Passo Rombo verso l’Austria.

In Trentino neve al Tonale - che ha assunto già l’aspetto invernale - e a Madonna di Campiglio. Ma anche in Val di Fassa (fiocchi bianchi al rifugio Principe, sul Catinaccio, sul Sassolungo), in Fiemme su Latemar (dove la gara di corsa in montagna si è svolta in condizioni proibitive e con tracciato ridotto) e Lagorai.

La situazione di passo Sella è riassunta nella magnifica fotografia che ci ha inviato il climatologo Giampaolo Rizzonelli. Ecco anche il VIDEO con la panoramica del tramonto di stasera.

Le previsioni per i prossimi giorni sono di tempo variabile e perturbato. Meteotrentino riporta per lunedì «perlopiù soleggiato e fresco con locali annuvolamenti specie al primo mattino. Martedì schiarite alternate ad annuvolamenti. Mercoledì variabile con probabili deboli precipitazioni. Giovedì e venerdì parzialmente soleggiato con temperature in aumento».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy