Salta al contenuto principale

Colf e badanti evadono

2 milioni di euro al fisco

Chiudi

Badante

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

Quasi due milioni di euro non dichiarati nel giro di due anni: questo l’ammontare dell’evasione fiscale scoperta dalla Guardia di Finanza di Trento, che ha controllato una quarantina di colf e badanti, in maggioranza provenienti dall’Est europeo, che lavorano prevalentemente nelle valli di Non e di Sole.


Le Fiamme Gialle della Tenenza di Cles hanno iniziato le verifiche nei primi mesi del 2017: sono state trovate 13 collaboratrici domestiche, in prevalenza moldave e rumene, che hanno omesso di dichiarare 482.526 euro nei cinque anni precedenti.

Il numero di badanti che evadono il fisco è cresciuto nel 2018 a 15, per un totale di 768.746 euro evasi, mentre per il 2019 sono già state segnalate dieci collaboratrici, anche in questo caso prevalentemente rumene e moldave, che hanno evaso 596.682 euro. 

Il totale complessivo evaso è di 1 milione e 847.954 euro. In media, in uno spazio temporale di cinque anni, ognuna delle badanti sottoposte a controllo ha omesso di dichiarare circa diecimila euro per ogni anno.

Grazie alla collaborazione tra Finanza e Inps è stato possibile controllare anche gli elenchi delle collaboratrici domestiche i cui datori di lavoro hanno versato i contributi con cadenza trimestrale, confrontandoli poi con le risultanze nelle banche dati delle forze dell’ordine per verificare che le stesse avessero adempiuto - in presenza di redditi percepiti superiori agli ottomila euro previsti dalla normativa fiscale - alla compilazione della regolare dichiarazione dei redditi, conducendo nell’ultimo triennio ai risultati sopra riportati. Un controllo che verrà ora esteso e replicato a tutto il Trentino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy