Salta al contenuto principale

Sette aziende agricole su 10

sono a guida maschile

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

È prevalentemente a conduzione maschile la gestione-conduzione di un’azienda agricola nell’Unione Europea: sette imprese su dieci sono infatti guidate da uomini (72%) contro il 28% delle donne, che a volte risultano essere proprietari.

A certificarlo è un rapporto Eurostat relativo ai Farm managers sul 2016. Le aziende censite sono 10,5 milioni. Nello scattare la fotografia sui manager agricoli l’ufficio statistico dell’Unione europea segnala nel dettaglio che i Paesi dell’Ue con la più alta percentuale di gestori di aziende agricole nel 2016 sono stati Lettonia e Lituania (entrambi al 45%), seguiti dalla Romania (34%) e dall’Estonia (33%). L’Italia è al 32%.

Si segnala inoltre nello studio che il confronto tra uomo e donna nella gestione agricola mette alla luce che in quattro Stati membri la proporzione di dirigenti di aziende di sesso femminile era pari o inferiore al 10%: Paesi Bassi (5%), Malta (6%), Danimarca (8%) e Germania (10%). Dal punto di vista degli anni di età, nel periodo di studio analizzato, la maggioranza (58%) dei dirigenti aziendali aveva 55 anni o più. Solo un dirigente agricolo su dieci (11%) - spiega Eurostat - aveva meno di 40 anni. Tra le agricoltrici la percentuale era al 9%.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy