Salta al contenuto principale

Sulle nevi è un'ecatombe:

anche oggi ben 60 interventi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Anche gli ultimi giorni dell’anno - sui campi da sci - fanno registrare un pesante bilancio di soccorsi e feriti: come l’altroieri, e ieri, anche oggi sono stati più di sessanta gli interventi di ambulanze, automedica ed elicottero in diversi interventi nelle localitàò di montagna da San Martino di Castrozza a Folgarida, dal Pozza di Fassa al Pordoi, da Marilleva al passo San Pellegrino.

Come sempre la maggioranza dei feriti è maschio, fra i 50 ed i 6o anni, ma oggi si sono verificati anche numerosi incidenti che hanno riguardato bambini e ragazzi. Il più grave intorno alle 11,30 a Folgaria, dove è intervenuto l’elisoccorso dei Vigili del Fuoco per trasportare in ospedale un bambino di 12 anni gravamente ferito in una caduta.

Altri due interventi hanno riguardato minorenni: un bambino di 8 anni soccorso in mattinata sul Monte Bondone, ed uno di 13 al Lusia in Val di Fiemme.

A Bolbeno, la stazione sciistica più piccola del Trentino, anche oggi un infortunio dopo quell odi ieri che aveva riguardato poco dopo mezzogiorno una bambina di 8 anni.

Le cause di tutti questi incidenti sono soprattutto l’affollamento delle piste - per le vacanze natalizie ancora in corso - ed il fatto che si tratta ormai di neve artificiale, quindi dalle caratteristiche diverse, in quanto l’innevamento è ormai assotigliato e ridotto al minimo fuori dalle piste.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy