Salta al contenuto principale

Minaccia i poliziotti con un coltello

Poi colpisce un agente al volto

Arrestato un ventiseienne sottoposto a un controllo in piazza Dante

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Momenti di tensione sabato scorso in piazza Dante, dove un giovane ha minacciato una pattuglia della polizia con un coltellino.

Tutto è acaduto nel primo pomeriggio del 1° dicembre quando gli agenti della squadra mobile, impegnati in servizi di prevenzione contro i furti in occasione dei mercatini di Natale promossi dal questore Garramone, hanno notato alcuni giovani nordafricani discutere tra di loro.

Insospettiti dal loro atteggiamento, i poliziotti hanno proceduto al loro controllo, ma durante questa operazione M.M., senegalese di 26 anni, ha improvvisamente estratto un piccolo coltello, minacciando gli agenti. L’immediata reazione del personale ha permesso di bloccare il ventiseienne e condurlo negli uffici della questura in viale Verona, dove è stato sottoposto alla perquisizione personale, durante la quale, visto il ritrovamento di un sacchetto di Marijuana, ha ulteriormente reagito con violenza, colpendo un agente al volto.

In considerazione quindi dei reati di minaccia aggravata, violenza, lesione a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il giovane è stato arrestato e trasferito in carcere a Spini.

Ieri pomeriggio, sempre la squadra m obile ha arrestato a Trento G.M., tunisino di 28 anni, per revoca del decreto di sospensione e ripristino della carcerazione. Lo straniero, che deve scontare una pena di un anno e dieci mesi di reclusione, era stato giudicato colpevole di reati contro la persona commessi a Trento nel 2017.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy