Salta al contenuto principale

Fugatti: guardie giurate armate in difesa

di chi va alla messa a Santa Maria

Stamattina fuori dalla basilica - Video

Stanziati 50 mila euro per un «presidio alla fede»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

La competenza sarebbe del sindaco, e il via libera dovrebbe arrivare dal parroco (che oggi sull'Adige spiega di non essere neanche stato avvisato), ma il presidente della giunta provincia Fugatti ha deciso di sorpassare tutti e andare dritto al sodo:; i fedeli che andrann oa Messa a Santa Maria troveranno guardia armate giurate a scortarli e «proteggerli». Lo ha deciso l'esecutivo provinciale dando il via libera ad uno stanziamento di 50 mila euro per un bando specifico per la «tutela e il presidio dei luoghi di culto». E secondo Fugatti l'arcivescovo Lauro Tisi sarebbe d'accordo. Ne ha parlato brevemente oggi, al termine della giunta provinciae (che si è tenuta a NOvaledo), il presidente Fugatti illustrando le principali decisioni dell'esecutivo.

Da qualche mese, non potendo garantire una vigilanza costante all'ìinterno, la parrocchia aveva dovuto limitare l'apertura della chiesa a poche ore al giorno (e non sempre aperta come prima). Ma era un provvedimento legato soprattutto ai tentativi di furto di elemosina. Poi erano stati i volontari dell’Associazione Nazionale carabinieri in pensione a garantire la presenza all'interno nelle ore di apertura. 

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, per Fugatti, è stata la fotografia di un uomo che orina sulle mura esterne di notte fotografato e ora «ricercato» perché Fugatti desidera «che sia arrestato». Però quello è «comunque un altro problema, di cui devono occuparsi le forze dell’ordine. A noi interessa garantire la fruibilità del luogo di culto« spiega il presidente illustrando il nuovo provvedimento. Di certo le guardia armate non possono stare 24 ore al giorno a pattugliare la chiesa.

Saranno dunque guardie giurate, armate, quelle che presidieranno l’ingresso della chiesa nelle ore delle funzioni quotidiane, come oggi ci sono davanti a qualche banca o oreficeria. 


Questa mattina siamo andati alla messa delle 9 in Santa Maria Maggiore (l'unica del giorno, solo la domenica se ne celebrano due). E abbiamo trovato chi del problema si occupa da anni con il Comitato della Parrocchia.  

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy