Salta al contenuto principale

Maltempo, 300 milioni di danni

«Panorami diversi per anni»

Critica la situazione della strada del Manghen

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Riunione della Protezione civile in corso per fare il punto sulla situazione maltempo e la conta dei danni.

Il presidente Maurizio Fugatti: «Abbiamo chiesto lo stato di calamità per poter accedere a fondi che lo Stato metterà a disposizione. Al momento dal punto di vista infrastrutturale la situazione più pesante è quella della Val Cadino, la strada del Manghen».

«Il dirigente Romano Masè: l’emergenza nel breve e medio periodo sarà quella delle foreste, sia per la collocazione sul mercato del materiale a prezzi che garantiscano almeno la copertura dei costi delle operazioni di raccolta e lavorazione degli alberi caduti e di risistemazione del territorio. Sia dal punto di vista paesaggistico: dovremo davvero abituarci a panorami diversi da quelli ai quali eravamo abituati. Per anni».

 

 Le dichiarazioni del neo presidenrte Maurizio Fugatti sulla situazione delle vallate trentine

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy