Salta al contenuto principale

Il Giro d'Italia e la viabilità

Ecco la cartina delle modifiche

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 9 secondi

A poco più di una decina di giorni dalla conclusione dell’adunata degli alpini, la città di Trento si prepara ad accogliere l’arrivo della sedicesima tappa del Giro d’Italia, fissata per il prossimo 22 maggio, con diverse modifiche alla viabilità del centro storico. La centunesima edizione dell’amata corsa, infatti, attraverserà alcune delle arterie cittadine lungo l’asse Nord-Sud, comportando l’interruzione del traffico veicolare su strade di collegamento primario ed una variazione dei percorsi di buona parte delle linee del trasporto pubblico urbano.

Le limitazioni, che riguarderanno anche i residenti e comporteranno l’istituzione di una viabilità temporanea al fine di garantire la presenza di vie di uscita d’emergenza, inizieranno con domenica 20 maggio, mentre il blocco totale di transito dal centro storico a via della Gotarda, lungo le strade di via Belenzani, via Rosmini e via Degasperi, riguarderà principalmente martedì 22, quando, dalle 9 di mattina, è prevista la partenza della tappa a cronometro individuale da piazza del Duomo.

«Come abbiamo fatto anche in occasione dell’adunata - ha specificato il comandate della Polizia locale Lino Giacomoni - cercheremo di minimizzare i disagi per i cittadini, anche se consigliamo ai residenti ed ai proprietari di posti auto privati sulle strade interessate dalla tappa di lasciare le automobili al di fuori dell’area interessata. Nel corso della manifestazione, sono previsti 115 posti presidiati lungo la rete stradale cittadina, di cui 44 controllati da agenti di Polizia urbana ed il resto da operatori volontari del corpo forestale».

Il divieto di sosta e fermate nel centro entrerà in vigore in modo progressivo a partire dal 20 maggio, in piazza del Duomo e, nel tardo pomeriggio, nella parte bassa del quartiere di San Martino. Dalle 19, anche corso del Lavoro e della scienza, e piazza Dante saranno interessate dal divieto, mentre in via Endrici entrerà in vigore alle 20 del giorno successivo. Dalle 4 di mattina di lunedì, poi, sarà vietato anche il transito nel piazzale Sanseverino ed ex-Sit, mentre dalle 21 alle 23 sarà istituito un divieto di transito temporaneo da corso del Lavoro e della scienza a piazza Dante (compresa via Sanseverino, parte di via Rosmini, via Verdi, via Preopositura e via Torre Vanga) per il passaggio della «Carovana del giro».

Il 22, invece, scatterà il divieto di transito su gran parte del centro storico e delle vie limitrofe, dalle 9 alle 19, e comunque fino al termine della manifestazione. Per consentire una mobilità di emergenza, saranno istituiti dei doppi sensi di marcia su via dei Muredei, via Benevoli, via Zandonai e Via Matteotti, mentre rimarrà a disposizione il numero informativo della Polizia locale attivato in occasione dell’adunata (0461/889400).

Anche i trasporti pubblici saranno interessati dalla modifica della viabilità, con una deviazione di più della metà delle linee urbane (sono coinvolte le linee A, B, 2, 3, 4, 5, 8, 9, 10, 12, 13, 14, Np). Per evitare l’isolamento dell’abitato di Mattarello, la linea 8 avrà un capolinea provvisorio in località «Rio Stolzano», mentre sono soppresse molte fermate nell’abitato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?