Salta al contenuto principale

«Trattiene» ricambi di moto storica

Denunciato un uomo di Caldonazzo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

I carabinieri di Fontanafredda (Friuli), hanno denunciato a piede libero un 34enne trentino di Caldonazzo, capo cantiere edile, per appropriazione indebita.

Insieme ad un operaio veneto di 60 anni avrebbe rubato parti di una moto d’epoca ad un imprenditore di Oderzo. I due avevano chiesto in prestito all’uomo la sua moto da cross marca Maico, per una corsa sportivacon veicoli d’epoca.

Dopo la gara il 34 enne ed il 60enne avevano restituito il mezzo, ma il proprietario si è accorto che mancavano parti meccaniche e anche pezzi della carrozzeria. Si è rivolto dunque ai carabinieri di Fontanafredda, i quali hanno contattato i colleghi di Roveredo in Piano, in Veneto, dove si trova il garage adibito ad officina dell’operaio 60enne.

Qui hanno trovato il serbatoio, le ruote, le forcelle e gli ammortizzatori della moto in questione. Il proprietario del garage è stato denunciato, e con lui, in qualità di complice, anche il 34enne trentino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy