Salta al contenuto principale

Orsa uccisa dalla Provincia

«Archiviazione inspiegabile»

Chiudi
Apri
Chiudi

Boicottaggio del Trentino dopo l'abbattimento dell'orsa KJ2

Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

«La richiesta di archiviazione del procedimento contro ignoti recentemente avanzata dalla Procura di Trento in merito all’abbattimento dell’orsa Kj2, uccisa ad agosto 2017, è inspiegabile e va rigettata.

L’abbattimento infatti non era l’unica soluzione prevista nell’ordinanza del presidente della Provincia di Trento, ma le possibilità alternative non vennero praticate e si è scelto di uccidere un animale che era diventato scomodo, sia sotto il profilo gestionale che politico».

Ad affermarlo in una nota, è l’associazione animalista Cabs (Committee Against Bird Slaughter).

«Quell’orsa - prosegue la nota - non era oggettivamente pericolosa! Era solo una madre che difendeva i propri cuccioli, come avrebbe fatto qualsiasi altra orsa e qualsiasi altro mammifero, uomo compreso, che vedesse minacciata la sua prole.

Quindi non era necessario darle la caccia, tantomeno abbatterla».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?