Salta al contenuto principale

Addestratore morto

Ma il cane è innocente

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

I morsi del cane sul corpo dell’addestratore ci sono, ma ad ucciderlo sarebbe stato un malore.

La notizia della morte del giovane è di ieri. «Imputato» il bull terrier che gli era stato affidato da un amico. Il suo corpo era stato trovato nella tarda serata di sabato in un terreno recintato tra Monteu da Po e Cavagnolo, nel Torinese.

Aveva profonde ferite alla testa e al collo. La vittima, Davide Lo Bue, aveva 26 anni e viveva a Rivoli (Torino). Su disposizione del servizio veterinario, il cane è stato affidato a un canile di Settimo Torinese.

Oggi si scopre che, con ogni probabilità, si è trattato di morte naturale. E Sid, il bull terrier, sarebbe «innocente. L’autopsia eseguita oggi dal medico legale scagiona il cane: i morsi trovati sul corpo di Davide Lobue non sono in punti vitali e soprattutto sarebbero stati inferti dopo la morte dell’addestratore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?