Salta al contenuto principale

Raffiche di vento e neve in Trentino

I danni causati dal maltempo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 20 secondi

Neve sopra i mille metri e forte vento, con raffiche fino ai 100 km all’ora nel fondovalle: questa la situazione meteo in Trentino dalla notte scorsa.

Un vento molto forte proveniente da nord, con forti raffiche di foehn, ha mobilitato questa mattina i vigili del fuoco. Alcuni danni ai tetti si registrano in Vallagarina. Numerosi gli interventi per rami spezzati e tegole pericolanti.

Se in quota c’è stato un brusco abbassamento delle temperature, con valori minimi sotto lo zero, nel fondovalle, per effetto del foehn, le minime sono in aumento, segnala Meteotrentino.

Intanto, in tema di maltempo, arriva la notizia che Trento, Borgo Valsugana e la Val Rendena sono al centro di «Life Franca» (acronimo di Flood Risk Anticipation and Communication in the Alps, progetto europeo triennale sulla comunicazione del rischio alluvionale e sull’applicazione delle tecniche di anticipazione agli eventi calamitosi.

Le tre località sono state individuate in base alla pericolosità alluvionale, alla vulnerabilità del territorio e alle attività economiche prevalenti (industria, agricoltura, turismo). Una prima fase del progetto ha visto l’analisi e la riorganizzazione di tutti i dati disponibili sul rischio alluvionale a livello trentino.

Nei prossimi mesi si svolgeranno incontri nelle tre aree studio del progetto, che coinvolgeranno diversi target e categorie di cittadini per un totale di 42 «focus group».

Il progetto, presentato al Muse di Trento ad un anno dall’avvio, coinvolge l’Università di Trento, l’Università di Padova, il Servizio Bacini Montani della Provincia autonoma di Trento, il Distretto idrografico delle Alpi Orientali, il Muse, e l’azienda Trilogis.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?