Salta al contenuto principale

I bimbi uccisi dal padre alle Albere
L'esame conferma: colpi di martello

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Sono stati uccisi con alcuni violenti colpi di martello al capo i due bimbi di due anni e mezzo e quattro trovati morti ieri dalla madre nell’appartamento di via della Costituzione, a Trento.

Duplice omicidio di cui è responsabile il padre, Gabriele Sorrentino, poi suicidatosi lanciandosi da un dirupo.

I due poveri fratellini sono stati colpiti alla testa in tutto con cinque colpi di martello.

Questi i risultati degli esami necroscopici eseguiti oggi su disposizione della Procura di Trento.

Uno dei bambini è stato raggiunto da un solo colpo di martello, l’altro bimbo con 3-4 colpi. Nelle prossime ore dovrebbe essere rilasciato il nulla osta per la loro sepoltura.

Proseguono intanto gli accertamenti degli inquirenti sulla situazione finanziaria del padre, che pare fosse sul lastrico per una serie di operazioni finanziarie e immobiliari arrischiate. Gli inquirenti hanno acquisito in particolare il pc dell’uomo che lavorava in casa da tre anni come operatore finanziario.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?