Salta al contenuto principale

Canazei, sciatori provocano

valanga: in salvo tre persone

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

Travolti dalla valanga e salvi per miracolo. Tragedia sfiorata sulle nevi del comprensorio sciistico fassano del Belvedere, sopra Canazei: due turisti slovacchi, padre e figlio di 38 e 15 anni, hanno deciso di dedicarsi al fuoripista ma hanno provocato un enorme distacco di neve, che li ha travolti. I due devono la vita agli uomini del soccorso, che li hanno recuperati vivi e in buone condizioni, anche se l'uomo ha subìto un trauma alla gamba e una emorragia interna. Il turista verrà anche denunciato per aver provocato la valanga.

CRONISTORIA


 

AGGIORNAMENTO ORE 19 - In base alla ricostruzione della polizia, i due turisti, padre e figlio minorenne di nazionalità slovacca, avrebbero effettuato un fuoripista in un tracciato chiuso per pericolo valanghe provocando il distacco della massa nevosa. Entrambi devono rispondere del reato di valanga colposa, che prevede una pena variabile da uno a cinque anni.

AGGIORNAMENTO ORE 15.05 - Dopo il ricovero in ospedale dei due feriti (il terzo coinvolto era illeso), si sono concluse anche le operazioni di verifica dell'evenetuale presenza di altre persone sotto la valanga. I due sciatori verranno denunciati, visto che gli agenti del Soccorso piste della polizia hanno accertato la loro responsabilità diretta nel provocare il distacco della valanga.

AGGIORNAMENTO DELLE 12.35 - Tutte le persone coinvolte dal distaccamento di neve e ghiaccio sono in salvo. Ricordiamo che la massa aveva travolto tre persone: una era riuscita subito a riemergere, mentre in due erano rimasti sepolti: sono stati entrambi estratti dal personale del Soccorso alpino e dagli altri soccorritori in azione al Belvedere. Feriti, provati ma vivi. Si tratta di padre e figlio, turisti provenienti dall'Europa orientale, pressoché illeso il giovane e con traumi ad una gamba il genitore. Uno di loro è stato trasferito in volo dall'elicottero dei vigili del fuoco permanenti al Santa Chiara di Trento, l'altro dall'elicottero dell'Aiut Alpin al San Maurizio di Bolzano.


 

Valanga pochi minuti fa in valle di Fassa: si è staccata nella zona del Belvedere, sopra Canazei, con la massa di neve e ghiaccio che si è riversata su una delle piste - pare destinate al free ride - che corre sotto al tracciato della telecabina del Belvedere.

Al momento sul posto stanno operando le equipe dell'elicottero dell'Aiut Alpin e dei vigili del fuoco permanenti saliti da Trento: secondo le prime indicazioni pare che le persone rimaste travolte dalla valnga siano state tre: una di loro è subito uscita, due sarebbero ancora sepolti.

Le condizioni meteorologiche complicano l'intervento dei soccorritori, costretti a operare nella nebbia in un contesto caratterizzato dalla forte nevicata di queste ultime ore.

Al lavoro anche i tecnici del Soccorso alpino e il personale delle piste, oltre a sanitari e forze dell'ordine.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?