Salta al contenuto principale

Spread vola a 250. Borse in rosso,

preoccupano i dazi

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Lo spread Btp-bund vola a 250 punti base sui livelli di metà giugno, il rendimento del Btp decennale torna al 3%. Pesa un clima sui mercati di avversione al rischio e c'è attesa per le decisioni dell'Italia in vista della 'manovra' di bilancio.

Mercati azionari del Vecchio continente sempre negativi dopo l'avvio di Wall Street e i primi dati macroeconomici di giornata di rilievo dagli Stati Uniti: la Borsa peggiore resta quella di Milano con l'indice Ftse Mib in calo dell'1,8% sui minimi della seduta, seguita da Francoforte (-1,6%), con Londra e Madrid che cedono un punto percentuale e Parigi che prova a tenere in calo dello 0,7%. In Piazza Affari, che paga ancora l'impennata dello spread dei titoli di Stato con la Germania al momento a quota 243 punti base, male Tenaris in asta di volatilità con un calo teorico del 7,5%, Poste (-5%) e Saipem, che perde il 4,9%. Vendite anche sulle banche: Unicredit perde il 4%, Banco Bpm il 3,8%, Intesa tre punti e mezzo. Tra i titoli principali, chiaramente in positivo solo Ferrari che sale di un punto percentuale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy