Salta al contenuto principale

Bollette scorrette: a Eni Gas Luce

multa da 1,8 milioni di euro

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

L’Antitrust ha accertato la reiterazione di Eni gas e luce della inadeguata gestione delle istanze dei consumatori relative a fatturazione di consumi di elettricità e gas, a fronte del contemporaneo avvio della riscossione ma «in considerazione della rilevanza delle iniziative assunte comunque da Eni gas e luce, in particolare per il superamento del fenomeno dei maxi conguagli, ha ridotto significativamente la sanzione da irrogare, risultata pari a 1.800.000 euro». Si legge in una nota dell’Antitrust.

Nel corso del procedimento, viene spiegato, Eni gas e Luce ha assunto importanti iniziative a favore dei consumatori. In particolare, EGL ha deciso di riconoscere automaticamente la prescrizione dei pagamenti delle bollette, tutte le volte in cui la mancata fatturazione dei consumi, entro due anni, sia riconducibile alla responsabilità della Società. Negli altri casi, su istanza del consumatore, EGL riconoscerà la prescrizione biennale decorrente dal consumo di elettricità e gas, come previsto dalla Legge di Bilancio 2018 (L. n.205/2017) e dalle delibere ARERA del 2018. Inoltre, EGL ha presentato importanti misure migliorative in tema di fatturazione e di gestione delle situazioni critiche dei reclami, al fine di superare, anche retroattivamente, le criticità emerse nel corso del procedimento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?