Salta al contenuto principale

Colpo Festival all'ultimo minuto

Domani al Sociale c'è Soros

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Sarà sicuramente uno degli eventi più attesi e partecipati del Festival dell’Economia: domani, domenica 3 giugno, alle 15, sul palco del teatro Sociale salirà George Soros, il discusso finanziere e filantropo di origine ungherese.

«Di quale Europa abbiamo bisogno?» è il titolo dell’incontro, che vedrà George Soros interloquire con l’economista tedesco Peter Bofinger, il presidente dell’Università di Trento Enzo Cipolletta e il giornalista Federico Fubini, in un dibattito coordinato da Rob Johnson.

Per Soros è la seconda volta al Festival, e fa notizia come la fece nel 2012, quando intervenne alla settima edizione della kermesse per parlare della crisi dell’Eurozona, proponendo - sempre al Teatro Sociale e introdotto dal giornalista Federico Fubini - una sua originale e controcorrente analisi della situazione economica.

«La responsabilità principale della crisi - disse in quell’occasione - ricade sulla politica, non sugli hedge funds, non sui mercati finanziari, che in fondo fanno ciò per cui sono stati creati. La politica scarica le proprie responsabilità sui mercati finanziari, ma è come sparare sul messaggero. La crisi non è stata creata dagli strumenti finanziari».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?