Salta al contenuto principale

Boom degli acquisti on line

di arredamento e design

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 36 secondi

Boom dell'economia dell'usato venduto e acquistato on line, soprattutto nell'arredamento e design: 786 mila annunci sul web in questa sezione, di cui oltre 7 mila in Trentino.

Secondo Subito.it, la maggiore piattaforma digitale in Italia per la compravendita dell’usato, arredamento e design sono tra i settori che generano più valore nell'economia di seconda mano (Second Hand Economy), nuova forma di mercato che assegna all’usato un ruolo centrale nell’economia famigliare degli italiani, ridefinendone bisogni e consumi.

Nel periodo Settembre 2014 - Marzo 2015 sono stati ben 786.575 gli annunci inseriti all’interno della sezione Arredamento e casalinghi del portale. Chi ha venduto complementi di arredo su Subito.it ha guadagnato mediamente 500 Euro, con picchi di 1.200 Euro a Brindisi, la provincia con il prezzo medio degli annunci più alto, seguita da Bergamo (1.108 Euro) e ViboValentia (1.101 Euro). Sono invece Trieste (265 Euro), Bolzano (297 Euro) e Firenze (320 Euro) le provincie con il prezzo medio degli annunci più basso. In regione il prezzo medio è pari a 328 euro.

La Lombardia è la prima regione italiana per numero di offerte di vendita (128.408), seguita a breve distanza da Campania (124.415), mentre distanziate seguono Lazio (85.045) e Veneto (84.223). Le province che si dimostrano più propense alla vendita online sono Napoli (93.471) e Roma (74.225), dove si concentra la quasi totalità degli annunci della regione. Al Nord primeggiano Milano e Torino con rispettivamente 52.463 e 42.171 inserzioni, mentre al Sud le più attive sono Palermo (24.084) e Catania (15.603).

In Trentino Alto Adige si contano quasi 10 mila offerte di vendita nella sezione Arredamento e casalinghi. Di essi, 7.146 sono in provincia in Trento, dove il numero totale di offerte in tutte le categorie supera quota 52 mila.

La media di permanenza di un oggetto su Subito.it prima di essere acquistato è di circa 16 giorni che scendono a 9 a Cuneo, a 10 a Medio Campidano in Sardegna e a 11 nelle città de L'Aquila, Napoli e Isernia. In Trentino Alto Adige la media di giorni di permanenza è pari a 13,7.


Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?