Salta al contenuto principale

Il maestro Peppe Vessicchio

oggi al Muse farà suonare

anche i pomodori

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Per «Il Trentino per la biodiversità», oggi sarà aperto dalle 10 alle 18 – con ingresso gratuito – con una serie di attività a tema rivolte alle scuole e al pubblico.

Da segnalare, alle 20.30, l’evento «La musica fa crescere i pomodori?», una curiosa conferenza spettacolo per indagare se la musica possa avere un effetto benefico sulla crescita delle piante, prendendo ispirazione dal libro omonimo scritto dal maestro e direttore d’orchestra Peppe Vessicchio.

Vessicchio, il botanico Costantino Bonomi ed Edoardo Taori, Ceo&Founder di «Plants play» (uno strumentino elettronico che permette di ascoltare la musica prodotta dalle piante) dialogheranno sul potere benefico della musica. La serata propone un esperimento che unisce arte, scienza e tecnologia studiando l’interazione tra piante, musica ed esseri umani. Intermezzi musicali a cura del cantautore Candirù. L’ingresso è gratuito, la prenotazione obbligatoria su eventbrite.it.

Partendo dall’ascolto delle vibrazioni emesse da fiori e alberi - trasformate in note musicali grazie a Plants Play – Peppe Vessicchio e Costantino Bonomi si confronteranno per verificare se e come la musica possa creare un effetto vantaggioso sulle piante. In alcuni circostanze, si è verificato che l’ascolto di una melodia abbia influito positivamente sul mondo animale (è il caso di alcune mucche, ad esempio, che pare producano più latte se “intrattenute” con musica classica).

Partendo da questa constatazione, potrebbe essere che tutti gli organismi viventi reagiscano positivamente quando gli armonici si combinano in modo naturale: musica armonico-naturale, appunto. Si affronterà anche il tema della neurobiologia vegetale, disciplina che si occupa di studiare l’intelligenza delle piante; al termine, il maestro Vessicchio sarà disponibile per firmare le copie del libro.

Tutto il giorno, dalle 10 alle 18 con ingresso gratuito, verranno proposte svariate attività e laboratori, dall’orto alla bachicoltura, dalla spiga alla farina e alla biodiversità vegetale, al mondo degli insetti e delle api, alla biodiversità anche di specie vegetali di interesse agrario.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy