Salta al contenuto principale

Loreena McKennitt torna in tour, sei date in Italia

Dal 20 al 26 luglio con il nuovo album "Lost Souls"

Chiudi

Loreena Mc Kennit

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 29 secondi

Con il nuovo album di inediti «Lost Souls» (Quinlan Road, 2018), torna in Italia la cantautrice e polistrumentista canadese di fama mondiale, icona della musica celtica, Loreena McKennitt, con un tour estivo di sei date.

Si esibirà a Firenze (20 luglio), Milano (21 luglio), Udine (22 luglio), Macerata (24 luglio), Ostia Antica Roma (25 luglio) e Molfetta di Bari (26 luglio). Biglietti su circuito Ticketone, così come sul sito di Folkest (www.folkest.com) per la tappa al Castello di Udine nell'ambito del festival Folkest.

A circa dieci anni di distanza dalla pubblicazione del suo ultimo album di inediti, Loreena McKennitt è tornata nel maggio di quest’anno con un nuovo lavoro ed è pronta a presentarlo in giro per l’Europa, con un totale di 25 concerti attraverso dieci paesi tra cui Spagna, Germania e, appunto, Italia.

La cantautrice ha origini irlandesi e scozzesi e sono state queste ad aver influenzato la sua musica, che trae ispirazione dalle canzoni celtiche popolari a cui lei aggiunge un tocco internazionale, con un risultato sorprendente ed apprezzato in tutto il mondo.

L’artista ha macinato cifre importanti: 14 milioni di album venduti con dischi d’oro, di platino e multi-platino. Nominata due volte ai Grammy Awards, ha vinto due Juno e il premio alla carriera della Billboard International. Si è esibita nei teatri più importanti, dalla Carnegie Hall al palazzo Alhambra di Granada in Spagna, fino alle performance per la Regina Elisabetta II.

In previsione del suo prossimo tour estivo Loreena ha affermato: «Sono entusiasta di tornare in alcuni dei posti già visitati negli anni passati e di rivedere persone incontrate durante i miei precedenti tour, ma anche di esibirmi in luoghi splendidi mai visti prima».

La cantautrice sarà accompagnata dai musicisti Brian Hughes (chitarra, oud e bouzouki celtico), Caroline Lavelle (violoncello), Hugh Marsh (violino), Dudley Philips (contrabasso) e Robert Brian (batteria).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?