Salta al contenuto principale

Serafini incontra gli Audiospettro
Ecco il video «On the run»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

Prende forma con l'imminente lancio del video di On the run la collaborazione fra la band degli Audiospettro e il cantante e modello italo/giapponese Sebastiano Serafini.

Una sinergia che si concretizzerà, per ora, nella forma di tre videoclip: i prossimi usciranno a novembre e dicembre, ed uniranno le energie del gruppo, che ha rappresentato la nostra regione la scorsa estate sul palco di Arezzo Wave, e di Serafini, un vero fenomeno da milioni di clic in Giappone, ma non solo.

«On the run», che nella regia porta la fima dei fratelli Fabio e Roberto Gallina sotto il marchio di Videocrazia , viene lanciato anche con il supporto di due youtuber di fama mondiale come The Anime Man (che vanta oltre 1.200.000 iscritti) e Akidearest , una youtuber che supera il milione d'iscritti.

«Abbiamo conosciuto Sebastiano - raccontano gli Audiospettro - grazie ad un'amica in comune. Da anni vive in Giappone, ma è nato a Tenna, un paese vicino al nostro e abbiamo sempre apprezzato la sua musica. Avevamo del materiale e stavamo cercando una collaborazione con un artista in grado di dare il suo tocco creativo a questo progetto».

Da qui ha preso forma questo ponte sonoro sull'asse Giappone - Trentino. «Serafini - raccontano gli Audiospettro - ha accettato con entusiasmo il nostro progetto arricchendolo con le sue idee: abbiamo collaborato in tutto, dalla musica ai testi, è stata una collaborazione a distanza fra Tokio e la nostra terra. Volevamo eliminare certe distanze musicali e siamo riusciti ad abbattere anche i confini riuscendo a scambiarci il materiale a distanza e lavorando al progetto con un feedback giornaliero tenendo conto del fuso orario Italia Giappone che è di 9 ore». Un lavoro intenso e stimolante che ha portato gli Audiospettro verso nuovi stili musicali differenti per il background stilistico italiano, la condivisione e la mescolanza di esperienze di vita, di passione per la musica, di due mondi culturali apparentemente così distanti che hanno portato alla luce un mix davvero interessante.

Le prime tre canzoni targate Audiospettro - Serafini si muovono nei territori del pop elettronico e sono cantate tutte in tre lingue: inglese, italiano e giapponese. Una miscela di idiomi unica nel genere, con un mix di cantato melodico e hip/pop. Ad accompagnare i tre brani le rispettive clip per una sorta di trilogia. I video sono stati girati tra Tokyo e Trento, con scenari metropolitani e post apocalittici passando in tenute e castelli medioevali: questa sarà la fotografia che rimarrà impressa guardando le immagini. «Lavorare con gli Audiospettro a questo progetto - racconta all'Adige Serafini - è stata un'esperienza bellissima, perché ho potuto unire le mie origini italiane con parte della mia vita a Tokyo, grazie alla collaborazione al video con Aki e Joey arrivati in Trentino per girare parte dei video. In questa canzone ho introdotto per la prima volta una parte rap in italiano, grazie alla creatività della band unita al mio cantato in giapponese».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?