Salta al contenuto principale

Famiglie al Museo: domenica

porte aperte in tre strutture

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 32 secondi

Domenica prossima, 13 ottobre, per la giornata nazionale delle famiglie al museo, ai aprono le porte al S.A.S.S. Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas a Trento, al Museo delle Palafitte di Fiavé e al Museo Retico di Sanzeno.

L’iniziativa, che quest’anno giunge alla settima edizione, ha come filo conduttore «C’era una volta al museo». Una giornata speciale per visitare in autonomia i musei in modo diverso, interattivo e coinvolgente. Un’opportunità per scoprire o riscoprire attraverso giochi, indovinelli e una caccia agli indizi le vicende più antiche del Trentino, utilizzando i materiali predisposti dai Servizi Educativi dell’Ufficio beni archeologici della Soprintendenza per i beni culturali provinciale.

Le famiglie che visiteranno il S.A.S.S., lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, sotto piazza Cesare Battisti a Trento, oltre ad avere l’ingresso gratuito (ore 9-13/14-17.30) riceveranno il kit «A spasso per Tridentum» per esplorare il sito archeologico in autonomia e scoprire passo dopo passo, in maniera giocosa e divertente, curiosità e aspetti inediti sulla vita al tempo dei Romani sulle sponde dell’Adige. Il Museo delle Palafitte di Fiavé, visitabile dalle ore 14 alle 18, propone «Gioca e scopri». A ogni famiglia sarà consegnato il memory delle Palafitte di Fiavé, che aiuterà a conoscerela vita degli antichi abitanti del villaggio palafitticolo e condurrà alla ricerca degli oggetti raffigurati sulle carte: mestoli, frullini e falcetti in legno, vasi di argilla e di legno, perle in ambra e asce in bronzo, ma non solo… Un gioco di osservazione e memoria per capire come venivano costruite le palafitte e quali erano le attività quotidiane praticate durante l’età del Bronzo dai nostri antenati a Fiavé.

Al Museo Retico di Sanzeno, aperto dalle ore 14 alle 18, le famiglie avranno a disposizione il «Diario del giovane archeologo» per visitare il museo viaggiando lungo il pozzo del tempo. Saranno invitate a compiere 5 missioni che attraverso giochi, indovinelli e una caccia agli indizi porteranno a scoprire la storia antica del territorio e a conoscere tante curiosità sulla vita, gli usi e i costumi dei misteriosi Reti e delle popolazioni che vissero in Val di Non dalla preistoria al medioevo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy