Salta al contenuto principale

Al Muse il Festival

delle aree protette

Dal 14 al 16 settembre con Paolo Rumiz e visori 3D

Chiudi

Festival delle aree protette

Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
4 minuti 11 secondi

Il Trentino festeggia i 30 anni di fondazione del sistema di aree protette, uno dei più complessi e diversificati di tutta Italia. Nella nostra provincia oltre il 30% del territorio beneficia, a vario titolo, di una tutela ambientale che si è tradotta in una qualità del territorio e quindi della vita, con ricadute concrete su settori strategici quali agricoltura e turismo.

In occasione dei 30 anni, il Servizio sviluppo sostenibile e aree protette - in collaborazione con Muse e con il coinvolgimento dei parchi naturali Adamello Brenta, Paneveggio Pala di San Martino e Stelvio Trentino - organizza il Festival delle aree protette: tre giorni (14 -16 settembre 2018) di convegni, laboratori e workshop. Un posto di rilievo è svolto dal Muse nell’intera giornata di sabato 15 settembre.

Qui, nella suggestiva cornice del museo e del parco delle Albere, la festa più grande mai organizzata per tutti gli animali selvatici e le piante rarissime che vivono in Trentino, propone un programma ricchissimo per scoprire la straordinaria biodiversità delle «Aree protette del Trentino» con incontri di approfondimento, laboratori, spettacoli, degustazioni di prodotti tipici e tanto altro. Il programma inizia già in mattinata, con due incontri partecipativi su invito rivolti rispettivamente agli stakeholder e ai teenager.

La vera festa prenderà invece avvio alle 16 di sabato 15 settembre con una fitta agenda di laboratori, letture a tema per grandi e piccini, performance partecipative a sorpresa e i corner delle 13 aree protette e delle ricerche a tema biodiversità, in diretta radio dai microfoni di Radio Dolomiti. Dalle 20 spazio all’arte, alla musica e alle performance di teatro verticale, Paolo Rumiz e la Compagnia del Canto. Conclusione con il Flower Power dj set, per festeggiare insieme i 30 anni dalla fondazione delle Aree protette.

Il programma

Dalle 9 alle 13 di sabato 15 settembre, il Laboratorio Partecipato propone un momento di incontro, riflessione e confronto con rappresentati delle aree protette e natura e portatori di interesse. In collaborazione con Genius Loci – Milano.

«Parola ai teenager!» è invece il titolo di un Workshop Creativo, appuntamento dedicato ai ragazzi con l’obiettivo di raccogliere idee «giovani e fresche» sui principali temi riguardanti i Parchi. L’ascolto interattivo e il racconto collettivo di un punto di vista che favorirà la redazione di una «Carta dei 30 anni» a firma delle giovani generazioni.
La festa inizia quindi alle 16, per continuare fino a notte fonda con Aree protette: biodiversità per tutti i gusti, tanti appuntamenti tra natura, scienza ed emozione.

All’interno del museo (aperto con ingresso gratuito dalle 16 alle 20) saranno visitabili i corner interattivi delle 13 aree protette del Trentino che presenteranno le iniziative più significative e particolari nel campo della conservazione e tutela della natura, della ricerca e formazione, dello sviluppo sostenibile e della comunicazione. Presenti anche, come ospiti di eccezione, gli stand del parco nazionale dello Stelvio Lombardia e Alto Adige.

Tra i numerosi laboratori e dimostrazioni, si terranno dei focus sulla costruzione delle «bat box» e degli «hotel degli insetti», sulle ricerche legate agli uccelli migratori, ai bagni di fieno e alla vita delle api. Verrà presentato anche il volume «Le buone pratiche delle aree protette trentine», edito dal Servizio Sviluppo sostenibile e aree protette.

Sarà possibile ascoltare delle letture, racconti e leggende del Trentino, degustare e acquistare prodotti delle aree protette e accogliere i partecipanti all’ultima tappa del Cammino di San Vili, il trekking che in 6 giorni ha condotto il gruppo di camminatori dalle Dolomiti di Brenta a Trento.

Nel museo si potranno conoscere in modo interattivo e divertente le principali attività e azioni che caratterizzano le buone pratiche a salvaguardia dell’ambiente e del territorio. Ad esempio, grazie a speciali visori 3D sarà possibile immergersi a 360° nei paesaggi del fiume Noce. Nel Parco, invece, il pubblico potrà assistere a divertenti performance partecipative a sorpresa.

Al calar della sera, «Trentap by Night»: il parco del MUSE accoglie parole, musica ed emozioni per celebrare i 30 anni delle aree protette, con momenti formali, di spettacolo e di grande festa.

Alle 21 «Forti emozioni in natura», spettacolo di teatro verticale a cura della compagnia di acrobati eVenti Verticali. Protagoniste del racconto e della camminata verticale, le più belle immagini delle aree protette del Trentino.

A seguire, alle 21.30, «In viaggio con la Natura», con Paolo Rumiz e il Coro La Compagnia del Canto, racconto di un appassionato viaggiatore che ha percorso itinerari sconosciuti e degli incontri che ne sono derivati. Un percorso attraverso un mondo di personaggi autentici e di territori strani e meravigliosi. Ad accompagnare la narrazione, immagini poetiche e canti popolari e moderni a cura del coro della Val Rendena diretto da Liliana Gallazzini.

La serata si conclude dalle 22.30 alle 01.00 con il Flower Power dj e vj Set musica, creatività, ballo e libertà, direttamente dai mitici anni ‘60! Con dj Pio Leonardelli, Armandino Drum e Carrozzone Eventi e Sabota vj.

L’evento sarà accessibile al pubblico dei non udenti con traduzione in Lis di tutti gli appuntamenti principali.

Sarà disponibile un servizio di ristorazione con food truck e Albert Pizza.

In caso di pioggia la maggior parte delle attività si svolgeranno all’interno del museo. Ingresso gratuito al Muse dalle 16 alle 20.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy